saronno tribunale esterno2SARONNO – Tribunale “sotto assedio” questo pomeriggio per l’avvio del processo a venti fra sindacalisti e lavoratori di cooperative, nonchè esponenti d centri sociali milanesi: erano stati denunciati dalla Digos di Varese per quanto accaduto nel 2008 davanti ai cancelli del deposito Bennet di Origgio.

Il giudice monocratico, Piera Bossi, ha fissato una udienza “fuori orario”; si inizia infatti alle 15, annunciati presidi di solidarietà agli imputati sia da parte del sindacato autonomo che da parte dei militanti del centri sociali.

A vario titolo gli imputati devono rispondere di reati che vanno dal “presidio non autorizzato”, alle minacce, dalle lesioni al furto.

Nel 2008 si erano succedute le manifestazioni, legate a rivendicazioni salariali, da parte dei soci di cooperativa che operavano all’interno dei magazzini Bennet, sostenuti dal sindacato Si Cobas ed anche da attivisti dei centri sociali. In alcune occasioni, davanti alla Bennet in via per Lainate, c’erano stati momenti di tensioni, con il blocco dei camion in entrata ed uscita.

Era il novembre 2011 quando la Digos di Varese, al termine delle indagini sull’accaduto, aveva deferito all’autorità giudiziaria le persone che era si ritrovano a processo.

La prima udienza, lunedì scorso, si è conclusa in pochi istanti, causa l’assenza di uno degli avvocati e dunque un obbligato rinvio. Stavolta si dovrebbe entrare nel merito della vicenda, anche se difficilmente si arriverà già alla sentenza.

28/01/13