strano vs silighini copiaSARONNO – “Il Pdl saronnese non è rimasto casualmente senza sede ma abbiamo fatto una precisa scelta. Una sorta di spending review perchè in tempi difficili come quelli attuali la politica deve imparare a spendere meno e a risparmiare sui costi”. Così Paolo Strano, coordinatore cittadino del Popolo delle Libertà, risponde a Luciano Silighini, presidente del gruppo lombardia dei Promotori della Libertà e alla sua proposta di condividere la nuova sede nata in via Ferrari.

“Non ho visto la nuova sede ma posso da subito rifiutare l’invito di Silighini anche perchè quella storica del Pdl in via San Cristoforo non è stata chiusa per errore ma con un preciso intento quello di dare il buon esempio. Sono anni difficili in cui la gente fatica ad arrivare alla fine del mese e la politica deve dimostrare di saper risparmiare. Noi come Popolo delle Libertà abbiamo deciso di non spendere 700 euro al mese per la sede. Ne abbiamo una provinciale a Varese e in città ci sono tanti spazi in cui ritrovarsi e organizzare i nostri eventi”.

Il coordinatore cittadino ne approfitta anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa:”Silighini dice di avermi inviato una mail ma io non l’ho mai ricevuta. Per quanto riguarda le telefonate non rispondo ai numeri che non conosco ma per contattarmi avrebbe potuto mandarmi un sms o venire in consiglio comunale dove sono a sua disposizione tutti i consiglieri comunali”.