neve caserma dei carabinieri poca neve SARONNO – Si sono aperte le porte del carcere di Busto Arsizio per il 22enne romeno che il 24 maggio 2011 ha picchiato, minacciato e rapinato un minorenne italiano che aveva messo gli occhi sulla sua fidanzata.

L’episodio era avvenuto all’uscita da scuola quando il 22enne aveva preso da parte un sedicenne reo di essersi avvicinato troppo alla sua fidanzata. Con due connazionali minorenni l’aveva minacciato e colpito e prima di allontanarsi con loro gli aveva strappato la catenina ed anche il cappellino.

La vittima dell’aggressione aveva chiamato il fratello e con lui aveva sporto denuncia ai carabinieri. I militari avevano avviato le indagini ritrovando in un Comproro di via Roma la catenina impegnata da una romeno che abitava nelle vicinanze. A carico del ragazzo erano così scattate le accuse di aggressione e rapina. Ora il processo a suo carico si è concluso con una condanna ad un anno, dieci mesi e un giorno di reclusione che il 22enne ha iniziato a scontare nel fine settimana quando è stato arrestato dai carabinieri in esecuzione dell’ordinanza di carcerazione emessa dalla procura di Busto Arsizio.

11022013