SARONNO – Forza Nuova è pronta ad “invadere” piazza Ugo La Malfa, nel centro storico accanto a piazza De Gasperi: questa la location concessa dal Comune per il banchetto di sabato prossimo, 12 ottobre, che segnerà il tanto dibattuto debutto cittadino del movimento di destra.

“Il weekend appena concluso ha visto la sezione del Legnanese impegnata in una intensa attività di propaganda, svolti due gazebo: sabato pomeriggio a Gallarate in piazza Libertà e domenica mattina a Pogliano Milanese in piazza Avis – si legge in un comunicato di Forza Nuova – In entrambe le occasioni l’attenzione dei passanti, concretizzata in decine di sottoscrizioni, si è concentrata in particolare su due petizioni e cioè “Stop immigrazione” contro il principio dello “Ius soli” E “Basta eurocrazia, libertà è autodetermimazione!” contro le rigide imposizioni ai comuni dettate dal Patto di stabilità”.

Annunciati gli appuntamenti del prossimo fine settimana saranno: sabato pomeriggio gazebo a Saronno dalle 15 in piazza Ugo la Malfa e domenica mattina gazebo a Lainate.

Ma a Saronno già infuriano le polemiche; l’Associazione partigiani ha chiesto al sindaco Luciano Porro di revocare il permesso, già concesso e revocato a settembre mentre sempre per sabato 12 ottobre è annunciato in centro un corteo dei centri sociali ma il segretario italiano di Forza Nuova, Roberto Fiore, ha annunciato di essere pronto ad indire a Saronno una manifestazione nazionale nel caso i permessi per il banchetto non sia confermati.

081013