SARONNO -Un presidio contro la presenza in piazza di Forza nuova ma anche un flashmob di forte impatto per ricordare i morti di Lampedusa sono stati organizzati oggi pomeriggio dagli attivisti del Comitato antifascista saronnese.

Davanti al gazebo sono stati stesi dei sacchi simili a quelli che hanno raccolto i corpi senza vita degli immigrati con scarpe e vestiti per ricordare che all’intero di quei sacchi c’erano delle persone a cui non si è riusciti a dare nemmeno un nome. Alle 16 poco prima del passaggio del corteo una quindicina di attivisti si sono sdraiati a terra per ricordare i tanti immigrati morti inseguendo una nuova vita. Chiaro lo scopo del flash mob riassunto dai cartelli “Restiamo umani” e “l’indifferenza uccide”.

Oltre al flash mob pensato per ricordare la drammatica realtà dei migranti, è stata dedicata un’iniziativa anche alla protesta contro Forza Nuova. Davanti al gazebo è stato esposto un cartellone con la scritta “Sono antifascista perchè” in cui passanti hanno potuto, con post it gialli, scrivere le proprie motivazioni.

 

12102013

4 Commenti

  1. Lampedusa, 3-10-13, il buonismo uccide!!!!

    ps: cavolo, 11 post-it attaccati in bacheca…Saronno città davvero antifascista!!!

  2. sinceramente: non mi è chiaro come il razzismo uccida a Lampedusa. Il razzismo ha ucciso milioni di ebrei.
    A Lampedusa è affondata una barca, condotta da un delinquente, con a bordo delle persone, consapevoli di compiere un reato, che stavano tentando di approdare su un’isola di uno Stato sovrano senza averne l’autorizzazione.
    Avete mai provato a cercare di entrare illegalmente in un qualunque Stato estero a noi vicino o lontano?
    Se va bene vi respingono con fermezza, se va male vi sparano…

  3. Mi sembrano attivisti un po’ confusi !!!

    Le belle parole e i gesti NON SALVANO LE VITE !!!!!!
    Occorrono meno parole, meno gesti e più soluzioni !!!!

    Basta assistere alla morte di decine di migliaia di persone nel disperato tentativo di entrare illegalmente in Italia!
    Basta assistere al traffico di esseri umani perpetrato dalla criminalità organizzata che lucra sulla loro pelle!
    Basta assistere alla flagrante violazione delle nostre leggi nel nome del relativismo giuridico e del buonismo che incrina lo stato di diritto!
    Basta con l’auto-colpevolizzarci attribuendoci tutte le colpe e assolvendo gli altri da ogni responsabilità!!!!
    Altro che vergognarci! Noi italiani abbiamo fatto fin troppo! Per prevenire che possano morire li andiamo a recuperare non solo in acque internazionali ma persino nelle acque territoriali straniere. Per soccorrerli quando sono a un passo dalla morte dispieghiamo le nostre unità navali militari e civili, pubbliche e private, in una gara di solidarietà assolutamente gratuita che va al di là di qualsiasi prescrizione contemplata dai trattati internazionali. Altro che eliminare il reato di clandestinità! Noi italiani siamo arrivati al punto di negare l’evidenza della clandestinità auto-censurandoci, mettendo al bando la stessa parola clandestino, al punto di considerare reato non la clandestinità ma chi rappresenta correttamente la realtà denunciando la clandestinità!

  4. Centinaia di CLANDESTINI scappati dal centro d’accoglienza di Catania, in direzione del NORD.
    Se ne incontrate uno, date loro l’indirizzo dei Fo, Jovanotti, Ligabue, Camusso, Vendola o Pisapia…attivisti &C
    Tanto loro sono BUONI! O no?

Comments are closed.