12102013 comitato antifascista saronnese flashmob lampedusa (1)SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la durissima presa di posizione del Comitato antifascista saronnese in merito alle manifestazioni che si sono tenute in città sabato pomeriggio.

All’indomani della giornata surreale di sabato 12 ottobre, la cittadinanza saronnese si ritrova con una sola certezza: la nostra città è amministrata da un gruppo di marziani.

Sabato la nostra città ha vissuto un’assurda situazione di militarizzazione del suo territorio per consentire a un gruppo neo-fascista di fare indisturbato la sua propaganda xenofoba e razzista. Decine di poliziotti, carabinieri e agenti della Guardia di Finanza hanno occupato il centro cittadino con il solo scopo di “proteggere” una decina di militanti di Forza Nuova (provenienti da Busto e Legnano) impegnati a raccogliere firme contro gli immigrati. Tutto questo, tra l’altro, mentre a Lampedusa continuava la conta dei morti dell’ennesima strage provocata proprio dalla logica dei respingimenti e della “difese delle coste” che i forzanovisti promuovono, condendola per di più con le solite argomentazioni da nostalgici del ventennio.
Per garantire spazio ai quattro gatti di Forza Nuova, l’amministrazione comunale ha relegato i presidi di protesta lontano dal centro, assegnando al Comitato Antifascista uno spazio in zona stazione e negando gli spazi al Comitato Acqua Bene Comune e Attac Saronno con la scusa di un “ritardo nella richiesta degli spazi”. Per garantire spazio politico ai neo-fascisti, l’amministrazione ha costretto il corteo contro le devastazioni ambientali (circa 300 persone) a un percorso assurdo che escludeva le zone considerate “a rischio”, obbligandoli a girare intorno al centro scortati da uno spropositato schieramento di forze dell’ordine.

Questo in una giornata che vedeva una mobilitazione nazionale in difesa della Costituzione (antifascista) e una manifestazione che a Roma vedeva la partecipazione di decine di migliaia di persone a suo sostegno.
Sarebbe bastato un po’ di coraggio politico da parte del Sindaco Luciano Porro (e della sua balbettante maggioranza) per negare lo spazio a Forza Nuova ed evitare di mettere in scena questa assurdità.

Il nostro sindaco, però, ha preferito lavarsene le mani e cedere alle minacce di ricorso al TAR sventolate dai forzanovisti per garantirsi gli spazi in quanto “partito riconosciuto”. Solo un marziano appena sbarcato sulla terra avrebbe potuto abboccare all’amo di Forza Nuova e della loro rivendicazione di avere spazi in quanto sarebbero “un partito come tutti gli altri”. Solo un marziano avrebbe potuto ignorare l’iniziativa di Forza Nuova a Cantù, in cui il “partito come tutti gli altri” ha raccolto intorno a sé il peggio dell’estrema destra europea suscitando proteste in tutta la Lombardia.

Solo un marziano avrebbe potuto ignorare il semplice fatto che Forza Nuova si ispira da sempre agli “ideali” del fascismo e al suo immaginario. Se il sindaco marziano avesse fatto un salto su Facebook, avrebbe fatto risparmiare un po’ di fatica alle forze dell’ordine e avrebbe visto che il “partito come tutti gli altri” non è proprio come tutti gli altri. Esattamente nella giornata di sabato, sul profilo della sezione legnanese di Forza Nuova (Legnano Forzanovista) campeggiava una bella fotografia di Erich Priebke, il capitano delle SS responsabile della strage delle Fosse Ardeatine morto venerdì scorso e che ha indignato mezzo mondo con un “testamento” in cui rivendica tutte le sue azioni e ribadisce la fedeltà agli ideali nazisti. La scritta a commento della foto sulla bacheca legnanese di Forza Nuova lascia pochi dubbi sulla loro posizione in merito: “Addio capitano, onore a chi non ha mai tradito”.

Naturalmente sulla stessa pagina si trovano altre amenità del tipo “È ora di difendere la stirpe, fermiamo l’immigrazione” (con foto di bambino biondo in perfetto stile ariano) ed espressioni di solidarietà ad Alba Dorata, il partito neo-nazista greco i cui esponenti si sono macchiati dell’omicidio del rapper Pavlos Fyssas e che il governo di Atene sta dichiarando fuorilegge. Questo, caro sindaco marziano, è il “partito come tutti gli altri” che hai accolto in città. Per capirlo, sarebbe bastato aprire Facebook.

15102013

10 Commenti

  1. Questo comunicato penso ponga definitivamente fine all’attuale amministrazione, quantomeno nella sua composizione.

    • Ecco il solito Silighini pronto come un falco a commentare. Ah ah, sono mesi che la ripete con la tiritera: ecco, l’amministrazione ha finito, ecco Porro deve dimmettersi, ecco la giunta deve cadere. Dai Lux, aspetta il 2015, non scalpitare così, tanto il tuo 0,3% lo incasserai adesso come tra due anni, non ti preoccupare.

      • Caro Paolo, non sono Silighini, e non sono nemmeno una persona che strilla continuamente che Porro debba dimettersi, prendo solo atto delle numerose posizioni critiche interne all’attuale coalizione di maggioranza, vedi anche ultimo ufficio di presidenza, e nel mio piccolo consiglierei un bella verifica, siamo ormai oltre metà mandato, non sarebbe uno scandalo…

  2. Povero sindaco, attaccato anche dai consiglieri comunali della sua maggioranza che facevano bella mostra di sé al gazebo Antifa di sabato

  3. il ‘tutto tranquillo’ di un Assessore e la continua chiacchierata su ‘Saronno già sicura’ nonostante tutto dica l’opposto… per giungere ad addestrare un manipolo di donne a ‘power ranger’ che non si capisce a cosa servano i corsi di autodifesa se non c’è niente che possa minacciarti (ad aumentare l’autostima e la sicurezza di sè, dicono) .
    gente che continua ad occupare stabili e nessuno fa nulla.
    30 all’ora che prima ti ridurrebbero l’inquinamento e migliorerebbero la sicurezza… ma poi l’inquinamento non cala, la gente non rallenta nonostante dal palazzo comunale seguitino a dire che la velocità media è calata, il numero degli incidenti che aumenta (nonostante le riletture dei dati)… insomma, ti spingono a dire “trenta… allora?”.
    la ‘città della bicicletta’: mancano piste ciclabili e ci sono furti continui.
    fanno l’acqua ‘del Sindaco’ dando a bere che sia ‘acqua pubblica’ e non un prodotto trasformato a base di acqua pubblica che non può arrivare a tutti a meno che tutti vadano da lei… e se avvenisse… 39mila persona a prendere acqua lì… mah…
    si chiamano i Sindaci dei Comuni limitrofi per discutere circa l’ingresso nell’Area metropolitana e tutto è già talmente deciso che l’Assessore sbandiera a mezzo stampa le decisioni di Saronno… e poi si stupiscono che gli altri Sindaci disertino l’incontro.
    si decide di entrare nell’Area metropolitana da soli, con la forza di nemmeno 40mila abitanti e ci si stupisce che tolgano il Tribunale. ma tanto c’è il segretissimo ‘piano B’.
    sono ‘ecologisti’ e fanno un PGT in cui si cementificheranno le ultime aree verdi, ma tanto al computo il verde è aumentato negli anni… basta contare aiuole, bordi perimetrali, le erbacce che proliferano tra marciapiede e muro… non ho capito se dovevo dichiarare anche i vasi delle piante: non vorrei gli sballasse il conto per questo.

    e ce ne sarebbero altre che concorrerebbero a definire ‘marziani’ i nostri Amministratori.

    ma su tutte hanno fatto il registro delle DAT presentandolo come qualcosa di chiesto a gran voce dalla cittadinanza… per forza: speravano di impadronirsi della terra (nella fattispecie della piccola porzione che è Saronno) facendo autoeliminare gli abitanti, ma gli è andata male, malissimo: una quarantina di atti.

    son tutti atti che effettivamente li definirebbero ‘marziani’, ma non mi trovo concorde col definirli tali per quanto accaduto sabato scorso: se quelli di Forza Nuova erano davvero una decina… ma non è stata esagerata tutta la reazione del Comitato Antifascista e di ANPI? ah, anche di Rifondazione Comunista (li scrivo facendo finta che esistano ancora).
    dicevo: non è stata esagerata? senza queste manifestazioni quanti avrebbero dato peso a Forza Nuova (a Saronno prende addirittura meno voti dei Socialisti, vedete un po’ voi)? dieci per alcuni ‘esaltati’, per altri ‘nostalgici’, per altri ‘partito’ hanno avuto i riflettori accesi solo grazie al ‘can can’ messo in atto da altri.

    comunque sia, a me più che marziani paiono tutti più tipo Wile E. Coyote.

  4. Cosa fanno questa sinistra e il Comitato antifascista per risolvere concretamente i problemi dell’immigrazione e della disoccupazione giovanile? Stanno disattendendo leggi e Costituzione d’Italia. Piace troppo chiacchierare e fare caos, troppi i parolai e i nullafacenti, così si rimandano all’infinito le soluzioni pratiche…

  5. Il sindaco “
    «Le famiglie andavano in giro tranquille, tutto si è svolto regolarmente senza disordini e di questo sono soddisfatto». Il sindaco Luciano Porro traccia un bilancio sulle diverse manifestazioni che si sono svolte contemporaneamente in città sabato 12 ottobre, dal corteo degli anarchici contro il consumo del territorio, al contestato banchetto di Forza Nuova, a cui si sono contrapposti quelli di Anpi e del Comitato Antifascista.“il prefetto e il questore per quando fatto per l’ordine pubblico Erano loro i responsabili del coordinamento ed è stato fatto un lavoro egregio» Chi era invece quello delle autorizzazioni !!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Tanto per dire , da sindaco e da capo della polizia locale: me ne lavo le mani !!!

    Il vicensindaco:
    “Anche io vivo la città e mi sposto in bicicletta anche di notte senza particolari timori. Proprio domenica sera andando al Cinema sotto le stelle sono passata due volte davanti alla stazione.”.

    Quindi mi chiedo : sono marziani o sono illusionisti ?

    La città era MILITARIZZATA : carabinieri , polizia, volontari, polizia locale , Digos : più di 100 persone impegnate per controllare il territorio dato per incaute autorizzazione in mano a centri sociali che per una manifestazione a tutela del territorio (meglio NO TAV) hanno imbrattato la città …e altro !!

    Mi chiedo :
    -chi paga questi danni ? Ovviamente il sindaco sceglie la via più semplice “Sulla tante scritte che sono comparse sui muri della città, spiega che «per quelle che sono state fatte sulla proprietà pubblica si stanno già effettuando operazioni di pulizia. Mentre quelle sui muri privati daremo indicazioni per pulirlo.!!” Quindi pagano i CITTADINI .
    Grazie Sindaco : sotto la fascia niente

  6. Questa lettera ha numerosi punti per nulla coerenti
    Leggo “Decine di poliziotti, carabinieri e agenti della Guardia di Finanza hanno occupato il centro cittadino con il solo scopo di “proteggere” una decina di militanti di Forza Nuova”
    1° DATO DI FATTO Saronno 12 ottobre 2013 :città MILITARIZZATA per
    A)Banchetto di ” una decina di militanti di Forza Nuova” B)manifestazione un centinaio di ragazzi centri sociali provenienti anche da zone limitrofe C)manifestazione ANPI
    Perché c’era bisogno di “proteggere “ 10 ragazzi regolarmente autorizzati ad un banchetto ? Perché per “proteggere “ 10 ragazzi regolarmente autorizzati ad un banchetto si sono dovuti attivare oltre un centinaio di poliziotti carabinieri , volontari , polizia locale Digos?

  7. (continuo)

    1- Se un “partito riconosciuto ” chiede regolare autorizzazione perchè non concederla essendo data a “partiti “Non riconosciuti a comitati ? il grave errore è concederle lo stesso giorno

    2-Bisogna essere marziani per ignorare i gravissimi episodi di violenza che per modalità e violenza, non possono definirsi manifestazioni di dissenso dei NO-TAV (sostenuti da manifestazione saronnese centri sociali ) provenienti da tutta Italia e da diversi paesi europei ?

    3- Bisogna essere marziani per ignorare che , ad es., a Maddalena di Chiomonte i NO-TAV hanno utilizzato razzi, bengala, bombe carta e pietre per circa un’ora e mezza?

    4- Bisogna esere marziani per ignorare che durante la bonifica esterna al cantiere, effettuata al termine dei disordini, sono stati rinvenuti residui di molotov, grossi petardi, razzi da segnalazione, bulloni, fionde, mazze, un’ascia, maschere antigas, cappucci, caschi, sacchetti di pietre e scudi artigianali.?

Comments are closed.