CISLAGO – “Dammi pure il “Gratta e vinci” che vuoi, mi basta che sia vincente!” E’ stato esaudito il desiderio della 40enne cislaghese che venerdì mattina ha pronunciato questa frase all’interno della ricevitoria-tabaccheria “L’angolo dei fortunelli” di via Cavour.
Effettivamente giocando 2 euro ha vinto 100 mila euro che si è subito attivata per incassare.

Ma andiamo con ordine tutto è iniziato a metà mattina quando la cislaghese, cliente abituale, è entrata in ricevitoria. “Mi ha chiesto un Gratta e vinci – spiega la titolare Katiuscia Mazzucchelli – dicendomi di scegliere io il tipo che l’unica cosa che le importava era che fosse vincente”. Così le ha passato un tagliando delle serie “Bowling” del costo di due euro. “Si è messa sulla mensolina accanto alla porta a grattare e dopo qualche minuto si è presentata al bancone escamando “Ho vinto 100 mila euro”.
Inizialmente la titolare era incredula:”Pensavo scherzasse, vista anche la battuta precedente, ed invece quando ho inserito il tagliando nel terminale è uscita la scritta “Vincita non pagabile” perchè l’ammontare era così alto da rendere necessario un passaggio in banca”.

La cislaghese aveva trovato il numero 21 in entrambi gli schemi aggiundicandosi così 100 mila euro. “Era emozionata e forse non si rendeva conto della corsa – continua la titolare – non ci ha detto cosa avrebbe avuto l’intenzione di fare con il denaro ma ci ha chiesto tutte le informazioni del caso per andare subito in banca a far accreditare la somma”.

La dea bendata sembra aver trovato casa all'”Angolo dei Fortunelli”: oltre ai 100 mila euro di venerdì quest’anno sono stati vinti 200 mila euro con un “Gratta e sosta” lo scorso marzo e 60mila euro al Lotto.