image

image

SARONNO – Salutata con un lungo applauso dai 350 studenti il ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge è salita sul palco del teatro Pasta alle 10,40.

“Vi ringrazio di quest’accoglienza che dimostra il valore della vostra città”.
A fare gli onori di casa il sindaco Luciano Porro che ha rimarcato l’impegno dell’Amministrazione sul fronte dell’integrazione.

Stimolato dalle domande di Gad Lerner il dibattito è passato dalla cittadinanza, secondo il ministro ” punto di partenza per l’integrazione degli immigrati di seconda generazione” allo ius soli che Kyenge ha anticipato sarà affrontato da fine gennaio in parlamento fino alla depenalizzazione del reato di clandestinità.

Tanti anche gli interventi degli studenti e degli ospiti a partire da don Virgilio Colmegna che ha posto l’accento sulla ricchezza culturale che nasce dall’integrazione e dall’accoglienza.

All’esterno la protesta, colorata ma ordinata, della Lega Nord che con una trentina di attivisti, striscioni e cartelloni ha rimarcato il proprio no all’eliminazione del reato di clandestinità e allo ius soli. Presenti anche Fratelli d’Italia e Michele Castelli.

(Seguono aggiornamenti)

31 Commenti

  1. ….e anche oggi il caro Sindaco Porro con la sua giunta ha regalato una fetta di Saronno agli stranieri clandestini…..
    Vorrei emigrare in Africa ma di sicuro non sarei ben accetto come invece vorrebbe fare la Ministra Kyenge con i suoi amici clandestini nel nostro paese!

  2. Il bello che lei qui da noi vuole togliere il reato di clandestinità(che esiste in tutta Europa anche in modo più restrittivo), ma pochi sanno che nel suo paese ( Congo. . . più arretrato anche del nostro) ci vuole il permesso per entrare!!!!

  3. .. . E poi… Se ha tutte queste idee. .. Perché non le applica nel suo paese? Così può far entrare tutta la gente che vuole,sicuramente nessuno protesterà…

  4. Ecco bravi!!! Avete fatto la foto con il ministro… ma adesso fate qualcosa per Saronno!!! e non solo per gli immigrati….

    • Quoto e aggiungo …finito il “cineforum” è davvero l’ora che la Porro & Co. incominci a pensare un po’ di più ai Saronnesi….

  5. Assessore ai Servizi Sociali Valeria Valioni solo ” .. per far sapere a un Ministro cosa fa la città di Saronno in una provincia poco accogliente come quella varesina” ??

  6. ma non c’era qualcuna che diceva che questa é una provincia non accogliente? non ricordo il nome…….per il resto, che dire, una bella foto…..

  7. In una sua dichiarazione la signora kienge dice che gli insulti indirizzati a lei in realtà sono contro gli italiani. ..cara signora, x prima cosa a lei nn vengono indirizzati insulti ma critiche al suo pensiero, seconda cosa gli italiani li sta insultando lei dimenticandoli costantemente pensando solo ai clandestini. Con quattro milioni e mezzo di disoccupati italiani mi dica lei a chi andrebbe rivolto il primo pensiero. Anche perché le faccio notare che gli italiani tramite una marea di tasse versa milioni e milioni di euro in aiuto alle popolazioni di diversi stati africani ogni anno

  8. Qusta è la storia di una extracomunitaria arrivata in ITALIA come clandestina , violando le leggi ITALIANE e che ora è diventata addirittura Ministro e viene accolta con tanti onori , riverenze e tanta scorta e polizia , come non se ne vede mai a Saronno ,strapagata lautamenmte dagli ITALIANI , bastonati dalle tasse e con poco lavoro ed è ovvio che vuole abolire il reato di clandestinità , visto che proprio Lei lo è stata !!una banale domanda ……..ma chi ha commesso il reato di clandestinità può così facimente ricoprire cariche pubbliche ????

  9. Che faccia la ministra in Vaticano, visto che è grazie alle borse di studio della chiesa che ha potuto laurearsi. …p.s….
    nello stato del Vaticano tra l’altro nn si può entrare nn solo clandestinamente, ma anche senza previo permesso a tempo!!!

  10. Ora, gentilmente, qualcuno ci può dire quanto è costata sta roba ma soprattutto chi ha pagato? Visto che si parla tanto di trasparenza, sarebbe bello che Porro & compagni ci dessero accurato resoconto delle spese. Beninteso, anche gli straordinari dei vigili, ad esempio

    • Ma dai….. costi! Per questa amministrazione non sono costi…. bensì un investimento! Loro “investono”…. non “spendono”…..Loro investono in Kultura….per rendere noi cittadini ignoranti più colti, più accoglienti,…….

  11. è stata una grande! ha saputo rispondere con intelligenza a certa gente che fa del puro pupolismo sfruttando l’ignoranza della gente! forza kyenge!!!

    • Carlo ….a quanto pare c’è sempre una voce fuori dal coro! Degno rappesentante della minoranza in cui è sprofondata la Porro & Co. e questo è per dirla tutta quanto sia rappresentativa questa Amministrazione della vera maggioranza dei Saronnesi.

    • Mi associo al commento di @Carlo.
      Ero tra i “fortunati”, che stavano dentro il teatro, quindi ho potuto assistere all’incontro dall’inizio alla fine e ne ho riportato un ottima impressione .
      Mi reputo fortunato per le mie idee che sono in sintonia con i relatori e anche per aver avuto un pass ,
      Per finire condivido pienamente una frase di Gad

      • scusate mancava l’ultima frase ripeto tutto

        Mi associo al commento di @Carlo.
        Ero tra i “fortunati”, che stavano dentro il teatro, quindi ho potuto assistere all’incontro dall’inizio alla fine e ne ho riportato un ottima impressione .
        Mi reputo fortunato per le mie idee che sono in sintonia con i relatori e anche per aver avuto un pass ,
        Per finire condivido pienamente una frase di Gad che diceva

  12. tutti insieme appassionatamente con una regia degna della più consunta propaganda politica – subito un articolone trionfale su Saronno Sette !

    • Ma Saronnno Sette non c’è più….. Per fortuna è solo via web, l’80% dei saronnesi per fortuna non potrà vederla!

  13. ” Se voi però avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora vi dirò che, nel vostro senso io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro. Gli uni sono la mia Patria gli altri i miei stranieri.”

    Don Lorenzo Milani – L’obbedienza non è più una virtù

  14. Sarebbe stato simpatico se alla minestra fosse stato proposto anche un bel giretto intorno alla stazione dopo le ore 20:00

  15. Oh Carlo. …..quando ti sveglirai sarà troppo tardi…ma come si fa a nn capire che ormai gli italiani nn hanno più voce in capitolo è nn hanno più il diritto di dire ciò che pensano altrimenti si è tacciati x populisti, qualunquisti o razzisti…ma nn vedi che la ns libertà di pensiero diminuisce sempre più? Aspetto con gran curiosità le votazioni europee di maggio. …milioni di europei pensano ciò che ho scritto. ..è vedremo il regime come reagirà nei confronti di qs massa di popolazione. ..

Comments are closed.