SARONNO – E’ salito sul palco ed è riuscito a catturare l’attenzione di quasi 500 bimbi di terza elementare che hanno imparato, tra gang e risate, tante regole per comportarsi correttamente quando sono per strada.

E’ stato un nuovo grande successo la performance teatrale di Ciro Crivellaro l’agente di polizia locale diventato il beniamino dei piccoli saronnesi a cui si dedica con passione con divertentissime lezioni di educazione stradale.

Ieri mattina si è rinnovato l’appuntamento, al teatro Pasta, con “Le incredibili storie di Ciro con Gino & Pino”,  show ideato dalla polizia locale con l’aiuto della compagnia teatrale Spunk per insegnare i piccoli saronnesi le regole basi della sicurezza stradale. I bimbi sono stati conquistati dalla simpatia dell’agente Ciro che ha spiegano loro il significato dei segnali stradali con tante canzoncine e la collaborazione di due assistenti pasticcioni gli attori Gino & Pino.

Una mattinata decisamente diversa per i piccoli che lasciate le cartelle in classe sono usciti dalla scuola trovando ad aspettarli un agente di polizia locale che a piedi li ha accompagnati in teatro. Agli oltre 420 bimbi delle terze saronnesi si sono aggiunte tre classi dell’istituto comprensivo di Rovellasca che hanno portato a 497 il numero dei partecipanti.

Ad accogliere i bimbi anche l’assessore alla Sicurezza Giuseppe Nigro che, con parole semplici e qualche esempio, ha cercato di spiegare loro i progetti dell’Amministrazione per rendere la mobilità in città più dolce e quindi a misura di pedoni e ciclista anche in erba. Soddisfatto della mattinata il comandante della polizia locale Giuseppe Sala:”E’ un’iniziativa importante che portiamo avanti ormai da diversi anni – ha spiegato – gli incontri a scuola ma anche a teatro, non solo forniscono le nozioni base che permettono ai bambini di comportarsi in maniera corretta in strada, ma contribuiscono anche a creare una sorta di “cultura della sicurezza” e soprattutto permettono ai più piccoli di familiarizzare con la figura del vigile che viene visto come un amico e non come un controllore”.

Apprezzatissimo dai partecipanti il finale a sorpresa ideato dalla vulcanica Barbara Milletich, deus ex machina dell’educazione stradale saronnese. Per celebrare la ricorrenza dei cento anni del semaforo la polizia locale ha voluto regalare alle future generazioni di pedoni, ciclisti ed automobilisti dei maxi dadi di gomma piuma per giocare al gioco “creato ad hoc” per i bimbi delle scuole materne. Proprio una classe della scuola dell’infanzia di via Novara ha ritirato simbolicamente il regalo che sarà utilizzato in tutte gli istituti per le diverse iniziative.  “E’ sempre bello vedere le classi accompagnate dal vigile arrivare a teatro ed uscirne salutando gli agenti e parlando dei cartelli stradali – ha commentato Milletich – ed è bello che tante persone si mettano a disposizione per aiutarci a far crescere l’iniziativa. Quest’anno in particolare dobbiamo ringraziare Paolo Bocedi, per aver realizzato i cubi in gommapiuma, Elisabetta Crippa per il rivestimento colorato e ricercato e Michele Cutecchia per aver la parte grafica”.

16042014

3 Commenti

  1. Bisognerebbe educare i genitori mica i figli, bravo il vigile ed i vigili in generale che fanno quello che possono nonostante questa amministrazione poco pragmatica e molto impreparata

Comments are closed.