CERIANO LAGHETTO – Anche per il prossimo anno scolastico, le scuole di Ceriano Laghetto potranno iniziare l’attività didattica con la certezza dei contributi economici garantiti dall’Amministrazione comunale. Nonostante le numerose incertezze dovute ai ritardi con cui lo Stato centrale certifica i propri trasferimenti, tanto da costringere di fatto gli enti locali ad approvare i propri bilanci preventivi ben oltre la metà dell’anno in corso, l’Amministrazione comunale di Ceriano ha scelto ancora una volta di farsi trovare pronta per l’inizio del nuovo anno scolastico, definendo con precisione i propri impegni economici a favore delle scuole.
L’investimento totale del Comune sulle scuole è di 246 mila e 386 euro, di cui circa 41 mila saranno recuperati da trasferimenti e compartecipazioni ai costi degli utenti. I plessi scolastici presenti sul territorio comunale sono tre: scuola dell’infanzia Ballerini, scuola primaria don Antonio Rivolta e scuola secondaria di primo grado “Aldo Moro”, frequentate complessivamente da 740 alunni, 111 dei quali non residenti. A queste si aggiunge la scuola dell’infanzia Giuseppe Brollo, in frazione Brollo sul territorio di Solaro, frequentata anche da alunni cerianesi.

festaprimaria ceriano

Scuole per l’infanzia – Lo stanziamento previsto per le scuole dell’infanzia è di 68 mila e 470 euro per la Ballerini (frequentata da 167 residenti) e di 2870 euro per la Brollo (frequentata da 7 residenti), equivalenti ad un contributo pro-capite di 410 euro.

Scuola primaria – Per quanto riguarda la scuola primaria, il Comune di Ceriano Laghetto ha messo a disposizione 10mila euro per la fornitura gratuita di libri di testo, a cui si aggiungono i 55 mila euro che coprono la differenza tra il costo effettivo del trasporto scolastico (78 mila e 330 euro) e la quota di compartecipazione delle famiglie (23 mila e 252 euro).

Istituto comprensivo – All’istituto comprensivo Cesare Battisti, sulla base delle richieste presentate sia per la scuola primaria che per la secondaria di primo grado, vengono assegnati complessivamente: 12 mila euro per l’ampliamento dell’offerta formativa e 4500 per i trasporti per viaggi a sostegno della didattica. A questi si aggiungono i 4000 euro messi a disposizione per il rinnovo degli arredi scolastici sulla base delle esigenze dell’istituto e i 4326 euro per le spese di gestione della direzione dell’istituto comprensivo, come da convenzione.

Sostegno studenti – Vi è poi il capitolo relativo al sostegno per gli studenti diversamente abili che riguardano complessivamente una decina di alunni e comportano un investimento per il Comune di 43 mila e 589 euro, di cui meno di 11 mila e 500 rimborsati da Provincia e “Piano di zona”. Le tariffe per i servizi del nuovo anno scolastico, prevedono per il trasporto un costo complessivo di 223 euro per i residenti a Ceriano e 382 euro per i non residenti, per la mensa 3,89 euro a pasto per i residenti e 4.72 euro a pasto per i non residenti, mentre il servizio di pre-scuola per la primaria (dalle 7.30 alle 8.30) ha un costo annuale di 190 euro. Sono previste anche quest’anno riduzioni per le famiglie che si trovano in condizione di disagio economico.

festamedie ceriano laghetto

Progetti comunali – Restano confermati progetti e servizi qualificanti promossi direttamente dall’Amministrazione comunale tra i quali: percorso di letture animate con la biblioteca civica (dall’asilo nido alla primaria), Centro psicopedagogico in collaborazione con Bracco Spa per la consulenza alle famiglie e alle insegnanti, progetto di educazione stradale in collaborazione con polizia locale e Bc Groane, progetto consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze.

Il commento del sindaco – “Crediamo di essere riusciti a mettere a punto anche quest’anno un piano per il diritto allo studio completo e sostanzioso, che contribuirà a rendere più efficace e fruibile il prezioso lavoro delle scuole per i ragazzi cerianesi – commenta il sindaco Dante Cattaneo – Approvare il piano prima dell’inizio dell’anno scolastico è un segnale di responsabilità e di rispetto nei confronti dei nostri ragazzi, a conferma che la scuola è da sempre tra le priorità dell’Amministrazione comunale”.

02092014