SARONNO – Gli operai hanno ultimato ieri sera la realizzazione della segnaletica orizzontale ma le critiche e le lamentele per i nuovi sensi unici di via Monte Grappa e via Bainsizza sono già fortissime ed arrivano da ogni categoria i residenti, gli automobilisti di passaggio e persino i pedoni per i quali la rivoluzione è stata studiata.

Ma andiamo con ordine partendo dall’intervento. Per garantire una maggior sicurezza per gli utenti deboli ed evitare una serie di punti pericolosi (l’immissione da sinistra da via Monte Santo a via Monte Grappa e da quest’ultima a via Marconi) l’Amministrazione ha deciso, come anticipato la scorsa primavera dall’assessore alla mobilità Roberto Barin, di istituire due sensi unici. In sostanza via Monte Grappa si può ora percorrere solo da via Marconi a via Bainsizza e quest’ultima è percorribile solo verso via Don Monza. Da ieri dunque non si può più utilizzare il percorso via Monte Grappa e via Bainsizza come alternativa per lasciare rapidamente il quartiere senza passare da via Don Monza.

Tra i problema segnalati c’è l’allungamento dei tempi di percorrenza: gli abitanti dell’ultimo tratto di via Monte Grappa e di via Bainsizza invece di una decina di metri per raggiungere via Marconi e lasciare Saronno devo attraversare l’intero isolato percorrendo oltre un chilometro. Non solo in questo modo tutto il traffico del quartiere si riverserà per uscire in via Don Monza un’arteria non certo larghissima e con un ingresso non certo facile su via Marconi.

Tra i problemi sollevati dagli automobilisti anche il calo dei parcheggi: un lungo tratto della via quello centrale sono stati eliminati degli spazi della sosta, almeno una decina, anche se, essendo diventata l’arteria a senso unico, lo spazio per la convivenza di stalli e pista pedonale non mancherebbe.

In realtà neppure il percorso pedonale si è salvato dalle critiche soprattutto perchè è realizzato sul lato sinistro della strada dove “sbuca” via Monte Santo. “Al di là della realizzazione della fantasiosa della segnaletica orizzontale (non si sono mai viste le strisce pedonale realizzate dopo la riga d’arresto?) non si poteva realizzare la ciclabile dall’altro lato della strada? Per svoltare le auto devono uscire molto invadendo completamente il percorso pedonale con rischio per chi ci cammina”.

03092014

 

 

15 Commenti

  1. Un tipico esempio degli interventi “illuminati” di questa amministrazione. Non fare nulla probabilmente sarebbe stato meglio

  2. Più sensi unici si fanno e più difficoltà si creano al traffico , allungando così percorsi al traffico si aumenta il disagio della viabilità , si aumenta l’inquinamento da traffico , si rende meno facile la circolazione , l’idea del comune sembra proprio non azzeccata !!

  3. Ma perchè tutto sto accanimento in questa zona della città? Una specie di triangolo delle Bermuda?

  4. Purtroppo mi tocca dare ragione a Barin
    Più sensi unici vuol dire traffico più scorrevole e meno probabilità di incidenti specialmente in quelle vie che non sono particolarmente larghe in confronto ai mezzi circolanti ( le utilitarie di adesso sono larghe una volta e mezzo in confronto alle utilitarie degli anni 70).
    Conviene magari rivedere la Via don luigi monza con abbattimento del ponte ferroviario anche in via f. Reina per allargare e dare più agio ai mezzi di soccorso di raggiungere la periferia….
    Insomma se si vuole la comodità della macchina un piccolo sacrificio bisogna farlo!
    Altrimenti tutti a piedi e via….

    • veramente la situazione è decisamente peggiorata dopo questo intervento 🙂
      mi sa che il sacrificio che dobbiamo fare è sopportare questa amministrazione e i suoi “esperimenti” sulla circolazione ancora per qualche mese, sperando che la prossima amministrazione possa rimettere le cose a posto !

  5. A volte le aree pedonali colorate e ben vibili a volte delimitate solo da una riga bianca…tutto segno di grande coerenza….Ma non si doveva anche invertire il senso unico di via San Michele??

  6. Il solito assessore Barin pasticcione. Quanto è già stato speso in prove provvisorie e rifacimenti in questa area? E questa sarà la versione definitiva oppure anche questa sarà una prova per un’ulteriore successiva modifica e spreco di denaro pubblico?
    Tenete duro saronnesi, ancora pochi mesi….

  7. condivido con Voi, siamo al colasso con questa Amministrazione come mi ero già espressa NON è umilante dimettersi , quando non si riesce piu’ a gestire e avere contro una percentuale alta di cittadini stanchi e delusi è intelligente e umile salutare. Nonsarà facile per nessuno chiunque salga al TRONO ma sigg. mettettevi una mano sulla coscienza e lasciate una opportunità a chi vuole farsi carico dei danni. “”””””NB concentriamoci sulla Sicurezza di tutti ,e sul riniziare a vivere nella ns. città”””””””””””, non su strade inventare tutti i sensi unici o doppi possibili , parcheggi togli e metti Basta pf.

  8. Vi assicuro che con l’inizio della scuola materna ci saranno problemi seri di viabilità! !!!

  9. sigg. Non ci sono piu’ parole ……, aggrappiamoci alla viabilità, parcheggi che vanno e vengono pagamento si’ pagmento no, sensi unici ,doppio sensi di viabilità è forse una chiave per non voler focalizzare i problemi seri che viviamo quotidianamete ????.
    Sigg. non è un disonore a farsi da parte quando tutto inizia sfuggire,anzi è intelligente e umile che non è cosa di tutti è un pregio che costa poca fatica ma tanta umiltà e dignità.

  10. questa sera con alcuni “vicini” abbiamo deciso di vederci per valutare la situazione e fare eventualmente una proposta all’amministrazione. Se qualcuno della zona volesse, ci vediamo in via monte grappa ore 20!

  11. OK. andiamo avanti cosi’ , concentriamoci sulla viabilità sensi unici, doppi sensi , parcheggi pagamento si o no, e lasciamo che la ns. città prosegua al degrado totale.
    Ma non viene un dubbio ai ns. sigg. Amm. che sarebbe umile e dignitoso prendere delle decisioni intelligenti e non ci vuole molto credetemi.Giudicare so che è facile ma quando è troppo…….diamo una possibilità a chi vuole farsi carico di questo fardello oramai al colasso ….

  12. E cosa dire della “svolta continua” all’incrocio con via Bainsizza, dove sarebbe stato più sensato mantenere lo stop su via Monte Grappa? E sempre in quel punto le strisce pedonali (ieri addirittura due in pochi metri, di cui una oggi cancellata)? E cosa dire dei parcheggi sul lato sinistro a ridosso di muri e recinzioni? Inoltre non è difficile immaginare come il traffico di residenti e clienti del supermercato si riverserà in Via Monte Santo, quella dell’omonimo asilo. Mi sembra davvero un progetto geniale, che fa il paio con quello del senso unico di Via Di Vittorio, il cui unico scopo sembra essere quello di regalare posti auto ai residenti. A proposito, chissà come mai è stato lasciato un parcheggio proprio all’incrocio Monte Grappa-Bainsizza?

Comments are closed.