COMASCO – Dalle 18 di sabato alle 6 di ieri mattina, domenica 23 novembre, anche nella giurisdizione della Compagnia carabinieri di Cantù, sin dalle porte di Saronno ovvero dai comuni di Rovello Porro e Lomazzo, è stato svolto il servizio coordinato disposto dal comando provinciale di Como. Le ventidue pattuglie ed i cinquanta uomini impiegati nell’arco di quelle dodici ore di servizio, concentrato specialmente nei territori del Canturino, della Bassa e della linea della statale 35 dei Giovi, hanno raccolto dei brillanti risultati operativi: sono state controllate 296 persone a bordo di 177 autoveicoli; elevate ventisei contravvenzioni al codice della strada (per settemila euro); ritirate due patenti di guida; sottratti 58 punti dalle patenti.

carabinieri notte pioggia strisce pedonali (2)

In particolare il servizio ha comportato l’arresto di due persone e la denuncia a piede libero di altre tre. I carabinieri sabato sera, intorno alle 20, hanno arrestato un cittadino albanese, 36 anni, in Italia senza fissa dimora, con precedenti per reati contro il patrimonio, il quale è stato fermato a seguito del furto che l’uomo ha tentato di commettere ai danni di un supermercato di Carugo. Lì l’uomo, in compagnia di un complice, ha rubato generi alimentari. Scoperti dal titolare del supermercato, i due ladri sono fuggiti a bordo della loro macchina, ma sono stati presto raggiunti da una pattuglia dei carabinieri. Il complice è riuscito a darsi alla fuga mediante un balzo felino dalla macchina. L’albanese è stato, invece, braccato dai militari ancora nella sua macchina. I carabinieri, nel corso della perquisizione al veicolo, hanno avuto una meravigliosa sorpresa: la vettura era piena di refurtiva. Proprio in quei minuti, infatti, alcuni residenti di Carugo si erano recati a denunciare i furti nelle loro abitazioni, perpetrati nei minuti precedenti. La refurtiva trovata nelll’autovettura è stata, quindi portata in caserma. Sempre sabato sera i carabinieri hanno tratto in arresto un incensurato di 41 anni, incensurato, titolare di un pub-ristorante a Mariano Comense. L’uomo, al termine di un’attività antidroga sviluppata dai militari in borghese di Cantù, hanno trovato l’uomo nel proprio ristorante con trenta grammi di cocaina, quattro di marijuana, un bilancino di precisione e tutto il materiale per il confezionamento. Dopo gli atti di rito a Cantù, l’uomo è stato accompagnato in carcere a Como.

Per quanto riguarda le denunce a piede libero, una è stata comminata sabato notte dai militari per art. 186 del cidoce della strada nei confronti di una persona che si trovava in evidente stato di ubriachezza alla guida della propria auto lungo la Ss 35 dei Giovi. Per la persona ora i guai legali ed il sequestro del veicolo. Le altre due denunce a piede libero sono state comminate sabato sera dai militari nei confronti di due cittadini italiani, il primo di 25 anni, la seconda di 37, i quali al supermercato “Ipercoop” di Mirabello di Cantù hanno tentato di rubare un paio di pantaloni ed un decoder per la televisione. Fuori dalle piastre antitaccheggio i due maldestri ladri hanno trovato la vigilanza dell’Ipercoop ed i carabinieri, giunti appositamente per il deferimento a piede libero dei due. La refurtiva, 50 euro di valore, è stata restituita alla direzione del supermercato.

24112014