ambulanza croce azzurraORIGGIO – Ha perso il controllo della macchina ed è finito all’interno del cantiere aperto lungo l’A9, Milano-Como, nel tratto tra Origgio e Uboldo. Così è morto il  71enne svizzero vittima dell’incidente che ha visto finire all’ospedale altre 4 persone tra cui un operaio al lavoro nel cantiere.

E’ successo stanotte poco dopo mezzanotte: sul posto sono intervenuti oltre ai mezzi del pronto intervento sanitario, quattro ambulanze arrivate da Arese, Cesate, Rho e Lainate e due automediche, anche i pompieri e la polizia stradale di Como e di Novate. Nonostante i tempestivi soccorsi però per il 71enne, residente a Campione d’Italia, non c’era ormai più niente da fare. Ricoverati negli ospedali della zona, Legnano, Saronno e il San Raffaele, in condizioni non gravi i tre passeggeri dell’auto ossia, un 54enne, una 55enne ed una 30enne tutti residenti a Campione d’Italia. E’ dovuto ricorrere alle cure mediche anche un operaio, un 45enne che era all’opera nel cantiere in cui è entrata l’auto e che è stato colpito dalla vettura.

Anche nessuna ipotesi sulle cause l’unica certezza è che la vettura, con targa ticinese, stava procedendo in direzione del confine elvetico quando è avvenuto l’impatto poco dopo mezzanotte.

(foto d’archivio)

04122014