SARONNO – “Credo che il Carnevale sia un momento per avvicinare le famiglie all’oratorio per condividere un momento di festa anche con i più piccoli” Così don Federico Bareggi traccia un bilancio delle feste di Carnevale organizzate dagli oratori della Comunità pastorale Crocifisso risorto.

In tutta la città domenica scorsa grandi e piccoli in maschera si sono ritrovati nonostante la giornata grigia di pioggia per un momento di gioco seguito da una merenda in compagnia.

Alla Cassina Ferrara, ad esempio, la festa si è aperta alle 15 con il truccabimbi seguito poi da una sfilata di mascherine nel salone principale. All’oratorio della Sacra Famiglia, quartiere Prealpi, è andata invece di scena una tombola di Carnevale ricchi premi e soprattutto un team di ragazzi che ha regalato, ovviamente in maschera, risate e divertimento a grandi e piccoli. All’insegna del gioco anche il pomeriggio all’oratorio del Santuario dove è stato creato un tabellone del gioco dell’oca e un maxi dado. Tantissimi i piccoli che con i genitori hanno partecipato alla festa proposta all’oratorio di via Legnani.

18022015