25072015 fucile al mac stranieri (2)SARONNO – “E’ arrivato il momento che facciano espulsioni. Il Governo deve lavorare su un piano di rimpatrio perchè è evidente che queste persone non hanno lo stesso nostro modo di vivere. Non è possibile che certi fatti avvengano nelle nostre città”.

E’ il primo commento a caldo, ed assolutamente politico, del sindaco Alessandro Fagioli  in merito a quanto accaduto ieri sera la Mc Donald’s di via Varese dove uno straniero che inseguiva un connazionale con alcuni alcuni conoscenti per farsi consegnare del denaro si è presentato nel punto di ristorazione con un fucile. Il tempestivo intervento della guardia di sicurezza, che ha fatto entrare lo straniero inseguito e tutti i clienti, ha evitato che la situazione degenerasse almeno fino a quando le sirene dei carabinieri in lontananza non hanno messo in fuga il gruppo di tunisini.

Mentre si registrano le prime prese di posizione le indagini dei carabinieri proseguono alla ricerca degli aggressori. Subito dopo il blitz sono stati ascoltati tutti i testimoni, che dalle urla delle persone coinvolte hanno capito che all’origine della lite ci sarebbe un debito non pagato. Inoltre nelle ultime ore sono state recuperate le immagini della videosorveglianza cittadina, visto che i tunisini sono arrivati da viale Santuario, e quelle del punto vendita nella speranza di riuscire a trovare elementi utili per l’identificazione dello straniero armato. e dei suoi complici

26072015

35 Commenti

  1. come no, adesso è colpa dei mancati rimpatri….ma non doveva funzionare meglio la Polizia Locale?? e quando al governo c’era il suo partito (ministro degli interni Maroni) cosa è stato fatto per i rimpatri??? Finita la festa, è ora di governare

  2. Sindaco, se vuole vivere solo di dichiarazioni di intenti e sperare che si attivi il governo per questa cittadina delinquente, non farà nulla di più del suo inutile predecessore. Non siete nemmeno riusciti a fermare la musica dei telos all’1 e mezza stanotte!!! Figuriamoci portare un po’ di sicurezza su queste strade. Viviamo nel Bronx!! sveglia!!!!

  3. Porro dava la colpa al prefetto, Fagioli al governo…
    come sempre in Italia nessuno si prende mai la colpa di niente…e sopratutto nessuno fa niente….
    bravi tutti solo a parlare in campagna elettorale…

  4. Ah beh.. ecco a cosa serviva un sindaco leghista. Con qualche dichiarazione ora mi sento piú sicuro.
    Il sindaco non ha poteri sui rimpatri o sull’ordine pubblico.. un sindaco che ha fatto campagna elettorale su temi nazionali non è utile alla cittá.

  5. L’episodio è gravissimo, a prescindere dalla nazionalità del criminale che l’ha messo in atto. Non è meno grave se un gruppo di ragazzi italiani si accoltellano nel parcheggio di una discoteca o un agente di custodia uccide a revolverate 5 vicini di case… Il problema è che le amministrazioni comunali hanno una incidenza relativa sul tema e chi ha fatto scelte basate esclusivamente su questo aspetto è destinato a rimanere deluso… Sindaci sceriffi non esistono e quando sono esistiti non sono serviti a nulla (Treviso docet)

  6. Che i rimpatri coatti di chi delinque debbano rientrare negli accordi internazionali con i paesi da cui arrivano i migranti può anche essere un’idea condivisibile.

    Ma Fagioli non fa il parlamentare, bensì il sindaco di Saronno, ed è con questo ruolo che deve trovare delle soluzioni concrete.

    Cosa che per la Lega non dovrebbe essere un problema, considerato che in campagna elettorale hanno fatto della sicurezza la prima voce del proprio programma.

    Se davvero sanno come fare, il momento è adesso.

    http://www.tuasaronno.it/?p=450

  7. vero. ma intanto perche’ non incominciate a fare controlli seri tipo in stazione??

  8. ESPULSIONI : solita BANALITA’ LEGHISTA che non fa mai i conti con la FATTIBILITA’ e CONCRETEZZA, con la CONOSCENZA dei sentieri del diritto

    Profugo o migrante? Rifugiato o irregolare? Per stabilirlo lo Stato italiano ha istituito 40 commissioni prefettizie, impiega 215 giorni in media prima di scegliere, esamina 400 richieste d’asilo ogni 24 ore, elargisce 90 euro di gettone forfettario a chi giudica.

    Se la commissione rigetta la richiesta d’asilo il migrante può ricorrere e rivolgersi a un tribunale ordinario che prima di un anno non si esprime.

    In Italia uno strappato alla terra può nuotare nei bolli di questura, respirare la bonaccia dei ricorsi, sprofondare nei fascicoli dei magistrati, fare scalo in un tribunale d’appello e spiaggiarsi dopo tre gradi di giudizio.

    • Non è una banalità leghista l’ espulsione, c’ era al legge Bossi/Fini, basta riapplicarla e ci togliamo tanti clandestini!!

  9. “Fagioli:” È’ arrivato il momento che si facciano espulsioni. I

    Prima non era il momento?
    La mattina per la Lega e’ il momento dell’ esercito , nel pomeriggio della ruspa , la sera delle espulsioni Non trova mai il momento di passare all’azione.

    Fagioli :” È’ arrivato il momento che si facciano espulsioni.Il governo deve …

    Detto questo quali sono le proposte del sindaco, ” governatore” del territorio al di là’ di rimandare la palla al governo

  10. Siamo passati dalle risse con i cocci di bottiglia agli inseguimenti con il fucile, povera saronno.
    Altro che i rimpatri, caro signor sindaco, qualcosa di più incisivo ci vuole.

  11. un amministratore dovrebbe sapere che la condizione indispensabile per allontanare un clandestino è scoprire da dove venga (per il rimpatrio occorre avere il lasciapassare dello Stato di origine). Se non viene riconosciuto entro 60 giorni dal fermo i responsabili dell’eventuale cpt sono costretti a rilasciarlo.Si pensi per chi sono degli “invisibili”

  12. E nel frattempo che il governo si svegli….facciamo vedere che la citta’ è sotto stretto controllo. Polizia vigili finanza….impiegata per i controlli.

  13. Sig. Sindaco inizi cortesemente a fare cio ‘ che un campagna elettorale illustrava cosi bene.
    Non vorremmo aver fatto il buco…L’ ennesimo…
    Grazie

  14. e’ una polveriera si sapeva strano che fino ad oggi non sia successo di peggio..questo il risultato di governo della giunta precedente di 5 anni disastrosi e gli stessi errori per l’Italia intera da parte del governo nazionali, poi dopo hai voglia a chiudere le gabbie quando i cammelli sono scappati,,,,,,ridicoli se la prendono con la giunta che e’ attiva da meno di un mese, vergognatevi..
    il solo vedere ste povere famigliole che vanno in chiesa con i figli, belle famiglie italiane , indifese, sia fisicamente ma soprattutto intellettualmente da questa inviasione di barbari, senza capacita’ di reagire in nessun modo , mi mette molta rabbia e la questo e’ il sogno di questi piddini ridicoli, quello che vogliono e’ una bella societa’ mista,il problema e’ che i cammellai non vogliono mischiarsi ma prevaricarci, non lo avete ancora capito???

  15. Eh no caro Fagioli. Hai promesso sicurezza e ora ti appelli al governo?
    Ed ecco che dopo poco più di un mese già si scopre l’acqua calda, ossia che aveva ragione Porro quando diceva che un sindaco può fare poco su questo tema, che deve essere affrontato dal prefetto e dalle forze dell’ordine.
    Peccato che la Lega abbia vinto grazie alle sue promesse a vanvera.
    “Ci vogliono i rimpatri, il governo deve…” Ma la coerenza dov’è????

  16. Vivo da due anni e mezzo negli USA e due parole le vorrei proprio spendere… Ma possibile che non ci si debba più sentire sicuri nel proprio paese e nelle proprie case?
    Qua dove il sistema funziona davvero se un immigrato pur regolare si azzarda a fare una cosa del genere viene arrestato all’istante e poco dopo ricacciato nel suo paese di origine!!!!
    I nostri politici fanno davvero ridere e il nostro sistema buonista fa acqua da tutte le parti… È davvero una situazione deprimente, che si decidano a fare delle leggi e a metterle in pratica.. Siamo davvero una nazione di buffoni!

    • non credo proprio che gli USA abbiano da insegnare alcunché a noi europei sul tema della sicurezza (neppure a noi italiani): ma proprio niente

    • La differenza è che, negli USA, la polizia locale (cittadina) coincide con quella ordinaria, con tutto ciò che ne consegue, a partire dalle regole di ingaggio. Inoltre, risponde direttamente al Sindaco, in forza della quale questi dispone di una reale gestione della sicurezza.

      Tra l’altro, sempre negli USA, nessuno si scandalizza se un criminale, armato con arma da fuoco, viene fatto secco sul ciglio della strada, dopo il secondo ammonimento.

      Mi chiedo se in Italia saremmo culturalmente pronti per il metodo Giuliani che, personalmente, trovo molto interessante. E non solo perché applicato da un “paesano”.

  17. Strumentalizzazioni da ambo le parti… non credo che il comune possa fare molto in casi come questo, forse con i ridotti fondi rimasti ai comuni l’unica cosa fattibile è spendere per piu’ videocamere: magari non prevengono, ma almeno come sembra in questo caso possono servire a trovare i colpevoli e a non far crescere il senso di impunita’, quindi in fondo a prevenire il ripetersi di certi eventi…

  18. Servono i rimpatri senza dubbio
    ma serve più controllo.
    ad esempio non ci vuole un genio per capire che se sono le due di notte e circola indisturbato un furgone tutto scassato targato romanìa con su 4 facce da forca, cosa volete che stiano facendo questi??? una scampagnata all’aria aperta????
    se li vedo io…..
    dai x favore……

  19. Mi trovo spesso ad aspettare i bus fuori stazione…ma certe cose le vedo solo io??
    Comandano loro, ti guardano con aria superiore maneggiando telefonini e altro a qualsiasi ora del giorno…ma non lavorano???…come campano???
    …poveri noi!!!

  20. Riscrivo un commento che continuo a postare e risulta sempre in attesa di moderazione… Perché?!?!
    ” ieri alle 11.30
    L’episodio è gravissimo a prescindere dalla nazionalità del criminale che l’ha messo in atto. Non è meno grave se un gruppo di ragazzi italiani si accoltellano nel parcheggio di una discoteca o un agente di custodia uccide a revolverate 5 vicini di casa… Il problema è che le amministrazioni comunali hanno una incidenza relativa sul tema e chi ha fatto scelte basate esclusivamente su questo aspetto è destinato a rimanere deluso… Sindaci sceriffi non esistono e quando sono esistiti non sono serviti a niente (Treviso docet) “

  21. Che tristezza leggere queste notizie!
    Vivo da due anni negli USA e vi assicuro che qua se Un immigrato, pur regolare sia si azzarda a fare una cosa del genere, viene prima arrestato e poi rimpatriato al volo con diffida dal paese a vita!
    Purtroppo l’Italia è diventato un paese governato da buffoni senza coglioni, e purtroppo tutto ciò non ci fa più sentire sicuri e tutelati!
    Non sapete quanta rabbia mi fa!!!
    È ora di cambiarle queste leggi che palesemente… Non funzionano!

  22. e i cittadini dove sono? anche loro possono fare qualcosa, anzi che girarsi dall’altra parte! sapete perché fanno così paura, perché sono uniti noi no, se la maggior parte di voi vede qualcuno che ruba una bici, si gira….. e poi; rubano le bici. a Saronno siamo 32.000 abitanti, e circa 3000 marocchi ci fanno sto effetto….. omertà

  23. ma come parla come l’ex sindaco prorro. allora cosa è cambiato? niente. ma la sicurezza non è nelle sue mani? saronno è caduta dalla padella alla brace. e questoprima si lamentava di porro. che vergogna

Comments are closed.