03072015 Francesco Licata SARONNO – “Quanto successo negli ultimi giorni a Saronno mi preoccupa e non poco. Il patrocinio concesso dal comune alla manifestazione “wolf of ring” sembra a tutti gli effetti lo stesso cavallo di Troia usato da Casapound per svolgere il proprio raduno in un comune del milanese”.

Inizia così la riflessione di Francesco Licata capogruppo del Pd condivisa sul proprio profilo Facebook. Una presa di posizione che arriva dopo la nota congiunta firmata da Sel, [email protected], Altra Europa per Tsipras e Rifondazione con un appello al Prefetto.

“Ma vorrei in questo post allargare il tiro perchè oggi “fascista” è l’utilizzo di un messaggio che poco ha a che fare con il concetto di democrazia, basato sul disprezzo e sulla repressione dell’altrui pensiero e questo non è solo un atteggiamento tipico di gruppi di ultra destra, di per se minimali, ma di aree e gruppi politici che comodamente siedono in parlamento. Penso che sia dovere di tutte le forze che si ritengono democratiche arginare questi fenomeni che trovano proseliti soprattutto in questi momenti di crisi nei quali le persone sono più vulnerabili”.

Non manca un appello all’Amministrazione: “Tornando alle questioni saronnesi auspico che il comune vigili, sia attento, e non esponga il fianco a tali pulsioni altrimenti ne sarà corresponsabile”. E una condanna per il raid vandalico dell’altra notte: “Detto ciò è altresì intollerabile che le vetrine di un locale vengano prese di assalto perchè l’esercente, ignaro come ha dichiarato di essere, è reo di ospitare un gruppo musicale non gradito, un gruppo tra le decine e decine che ospita durante l’anno. Gli autori del raid non si differenziano molto dai soggetti di cui sopra e tutta la mia solidarietà va quindi al proprietario”.

03102015

24 Commenti

  1. Detto cio’ e’ altresi’ intollerabile…. NO Sig Licata, il vandalismo e’ intollerabile punto e basta, non esistono premesse. Poi se a latere della concerto si potra’ configurare un qualche reato si provvedera’ a denunciare. Meno male che non ha vinto le elezioni, io da lei non mi sentivo rappresentato prima e non mi sarei sentito tutelato adesso!

    • Anonimo preferisce un sindaco che ad oggi, dopo oltre 100 giorni di governo non ha neppure un progetto un’idea , mantiene quella della presenza a feste

  2. Caro Sign. Licata, secondo lei la democrazia esiste quindi in questo paese? A me e penso alla maggior parte degli italiani sembra ormai un utopia; non vediamo niente di ciò che si chiede essere realizzato. Secondo me la democrazia è solo un’illusione che viene utilizzata dai poteri forti per farci credere di poter scegliere, quando invece è già tutto deciso da loro. Questo sarebbe da cambiare. Alla fine, esclusi gli errori del passato del fascismo (che condanno anche io), guardando alle loro idee attuali, cosa vede di così sbagliato? Perché continuate a censurare le loro idee? A me sembrano tutte idee a favore del popolo italiano… Non mi sembra che i governi di dx e sx degli ultimi 50 anni abbiano fatto veramente gli interessi del popolo. Condannare alcuni eventi storici ed errori del passato è giusto, ma rivedere alcune idee e portarle nell’era attuale non mi sembra sbagliato. Poi che la maggior parte degli iscritti ai partiti di estrema destra siano dei violenti non si può negare, ma le idee non mi sembrano così sbagliate, dovrebbero essere prese in considerazione dai partiti più moderati se non vogliono sparire…perché se continua così credo che non manchi molto ad una guerra civile ed al fallimento della politica. La mia è solo una riflessione. Cordiali saluti

  3. Non capisco perché tutta questa censura sul fascismo, ed invece sul comunismo, sul capitalismo e cattolicismo che ci stanno rovinando, tutti possono esprimere la loro idea. Perché vengono così censurate le idee fasciste? Dov’è la libertà del popolo di pensiero e di parola? Se c’è veramente la democrazia, se l’80 % degli italiani volesse un governo fascista quale sarebbe il problema? Altrimenti ditemi dov’è la libertà che tanto decantate.

  4. E si invece tollerare l’occupazione dei telos da parte di Porro per 4 anni di palazzi saronnesi si può. Permettere chiudendo un occhio i Rave Party anche al parco lura o in aree dismesse si può. Spaccare vetrine per evitare il concerto non è Fascismo? Bella tolleranza e democrazia. Se devasteranno qualcosa allora potrete parlare, ma la libertà di pensiero e d’opinione sono dei cardini della democrazia. Ma purtroppo il PD di Renzi in particolare sembra averli dimenticati.

    • Scusate ma ha detto quello che una persona normale dovrebbe pensare! Perché gli andate contro? Perche’ ? Forse non sapete leggere bene! O forse godete di più ad andargli contro a prescindere piuttosto che passare unabella domenica

  5. al sig Luca: fortunatamente nella mia vita non ho mai fatto efferatezze tali da meritarmi come punizione 2 sindaci consecutivi del PD, per quanto riguarda il sindaco in carica a fine nandato l’ elettorato si esprimera’.

    • Sei lo stesso anonimo che ha fatto 3 commenti su questo articolo. Sai da cosa ti ho riconosciuto? dal fatto che non hai letto l’articolo e parli per partito preso..

  6. Ma avere capito il senso del discorso si Licata? Eccolo: tutto quello che non e’ riconducibile al pd o a qualcos di sinistea e’ per definizione fascista, razzista e da combattere.
    A casa sua il sig Licata faccia quello che vuole, in un locale privato dove l’incasso e’ importante, se non si commettono reati, il gestore si organizza cone meglio crede. Certo i concerti organizzati dal Telos negli stabili occupati abusivamente senza nessuna regola per la sicurezza si’ che erano democratici. Vero caro Licata?

    • Caro Anonimo come mai ancor oggi, sotto bandiera leghista , si mantegono in vita occupazioni abusive ,senza nessuna regola per la sicurezza tanto sbandietra in campagna elettorale ? Si’ che sono democratici. Vero caro Anonimo?

    • Per fortuna che ci sono i tuoi amichetti della Lega..vero anonimo (che poi tanto anonimo non sei)?

    • Io ne ho capita un’altra: grazie a dio resti anonimo anche se non ci vuole una scienza a capire chi sei… ma per fortuna non sei proprio sindaco nemmeno tu

  7. Quando un gruppo o delle persone non la pensano come l’anpi o i sinistroidi ,sono fascisti,quindi x loro sono pericolosi!!!!!W la democrazia di anpi e della sinistra.

  8. l’ennesimo “polverone” per niente !!! … dalle panchine ai concerti nei bar.
    I problemi , quelli veri di Saronno, sono ancora tutti lì in fila e nessuno dimostra la volontà di affrontarli seriamente, da dx a sx come da sx a dx… deprimente!
    Poi ci chiediamo perché il 60% dei saronnesi non si è presentato alle urne.
    Usciamo da 5 anni di immobilismo imbarazzante e altri 5 ne passeranno… cambiano solo le bandierine sulle giacchette.

  9. Commento ridicolo, sia nella forma che nel contenuto.
    Corresponsabilità in che cosa ?!? …usando lo stesso metro, due o tre settimane fa il Comune sarebbe stato corresponsabile del raduno dei Telos all’ex seminario?!?
    L’unica cosa concreta che dovrebbe fare l’amministrazione sull’episodio è attivare la Polizia locale per individuare e punire gli autori dell’atto vandalico.

  10. #Cambiapasso e #Cambiamusica direi che tutti debbano poter fare i loro concerti e le loro iniziative. Non solo coloro che hanno il bollino di “antifascista”. La libertà di pensiero e di parola debbono valere sempre e, mi spiace dirlo, le amministrazioni di destra le hanno sempre garantite; non altrettanto dicasi per quelle di sinistra impaurite e sempre a caccia delle streghe da bruciare sul rogo. Sarà la loro innata indole propensa alla rivoluzione proletaria violenta dove il fine giustifica i mezzi. (Di cui i Francesi sono esempio calzante con le violenze nelle banlieu o gli operai che menano e denudano i dirigenti di Air France con la benedizione di alcuni sindacati)

Comments are closed.