ztl cartelli accessoSARONNO – Il numero di telefono per avere informazioni per l’ingresso dei disabili nella zona a traffico limitato è ben indicato sui cartelli peccato che squilli a vuoto. Non avendo risposta gli automobilisti che accompagnano i diversamente abili finiscono per demordere ritrovandosi poi il verbale a casa di cui poi devono chiedere l’archiviazione con un costo che resta a carico delle casse comunali.

E’ un problema che automobilisti, soprattutto chi arriva da fuori hanno segnalato spesso ma a cui non è ancora stato posto rimedio.

In sostanza i cartelli riportano un numero di telefono 0296710292 da chiamare per i veicoli a servizio di persone diversamente abili per aver informazioni sull’accesso alla zona a traffico limitato. “In realtà non risponde mai nessuno – ricorda un solarese – e così sono entrato e qualche mese dopo mi è arrivata la multa. Ho chiamato la polizia locale dove un gentilissimo agente ha risolto il problema ma certo il disservizio resta”.

A vigilare sugli accessi della zona a traffico limitato ci sono le telecamere che inviano una sanzione a tutti i veicoli non autorizzati ad entrare. Ovviamente per accompagnare i disabili è possibile accedere ma in questo caso, per evitare l’arrivo della sanzione, è necessario avvisare il comando subito prima o subito dopo l’accesso. Operazione che non è così facile per chi arriva da fuori città e arrivato alle porte della zona a traffico limitato si ritrova a fare i conti con un numero per avere informazioni a cui non risponde nessuno.

“Semplicemente basterebbe correggere i cartelli con un numero di telefono a cui risponde qualcuno pronto a fornire tutte le informazioni del caso” conclude l’automobilista.

30052016

 

6 Commenti

  1. Non credo che gli accompagnatori di disabili non registrati siano mediamente più di uno o due al giorno. Basterebbe una segreteria telefonica con la quale si invita a lasciare nominativo e la targa del veicolo. Non me la prendo se qualcuno dello staff del sindaco fa sua questa proposta. Almeno si avrebbe la sensazione che qualche idea sensata possa germogliare al solo costo di 125.000 euro l’anno.

    • che ca…spita c’entrano i comunisti con i disabili. Cerca di spremere l’unico neurone rimasto e leggi l’articolo o fatti aiutare dal nipotino di cinque anni che te lo spiega.

  2. hanno spostato i dipendenti preposti allo sportello immigrati. Le “risorse” sono ben piú importanti dei disabili.

Comments are closed.