lazzate bocconi avvelenati caniLAZZATE – Per ora si tratta di un solo caso, ma il problema potrebbe essere ben più importante. Un cane è rimasto avvelenato alle porte del Parco delle Groane, dopo aver ingerito del veleno nascosto in un boccone di carne abbandonato tra le foglie. Una prima ipotesi è che il boccone sia stato messo per colpire le volpi che abitano la zona, ma a finire bersaglio della stupidissima idea è stato un molosso cittadino. Il cane, che pesa 44 kg e forse proprio grazie alla sua stazza potrebbe riuscire a salvarsi, è stato immediatamente condotto dal veterinario; il veleno gli ha provocato delle emorragie interne. Subito è scattato anche l’esame del boccone: insieme a carne e prosciutto c’era del veleno per topi, un potente anticoagulante. Il fatto è stato rilanciato sui social network per cercare di dare l’allarme ed evitare che altri cani possano ricadere negli stessi tremendi bocconi avvelenati. E sono davvero tanti i frequentatori del Parco delle Groane a dover stare allerta.

(foto tratta da facebook)

03062016