SARONNO – Fuori si accumulano i rifiuti, le opere di ristrutturazione sono finite da un anno eppure l’ex macello di via Don Luigi Monza rimane vuoto.

Tutto sarebbe pronto, per una nuova destinazione di quella che una volta era la villa ufficio e residenza del veterinario del macello, che all’inizio del secolo scorso si trovava dove adesso c’è l’adiacente giardino pubblico. Prima, anni fa, si era parlato di farne la nuova sede della Guardia di finanza, opzione molto gradita nel quartiere; poi la “casa” di due associazioni locali, e infine la nuova Amministrazione civica di centrodestra, lo stabile è di proprietà comunale, ha deciso di farvi trasferire l’ex collocamento, il centro per l’impiego che attualmente si trova al pian terreno del complesso residenziale di via Milano accanto al Comune. Ma il tempo passa e del trasloco neanche l’ombra. La ristrutturazione dello stabile, dopo l’occupazione da parte del Comitato dei senza casa, era iniziata nel 2014, per un costo stimato vicino al mezzo milione di euro; scelta dell’allora Giunta del sindaco Luciano Porro che in città aveva sollevato molto dibattito, per gli elevati costi previsti ed anche perchè l’avvio dei lavori aveva comportato lo sgombero dei “senza tetto” vicini alle realtà anarchiche locali. Dopo tante discussioni, e con il cantiere praticamente terminato – manca solo il cancello – l’edificio è sempre rimasto completamente vuoto.

01072016

11 Commenti

  1. bisognerebbe chiedersi (da parte anche di chi scrive gli articoli) quali fossero i costi aggiuntivi (perché di costi aggiuntivi si tratta) nel modificare la destinazione d’uso prevista dalla giunta Porro alla decisione di traslocare l’ufficio di collocamento, con ulteriori lavori, tipo la verifica dell’accessibilità – nonché gli altri costi aggiuntivi nel dover sistemare l’attuale sistemazione degli altri locali,,,,

    Sento rumore di un altro buco nell’acqua, e speriamo sia solo acqua.

    Per la cronaca bisognerebbe considerare che i 500000 euro hanno un costo finanziario non trascurabile.

  2. 500.000 euro buttati dalla finestra? Penso proprio di no, ma la trasparenza verso i cittadini è come un vetro “smerigliato”. Dato che ormai è a costo zero, sicuramente l’amministrazione ha in mente cosa farne. Informazione zero e ancora un po’ che si aspetta bisognerà ristrutturare un’altra volta. Tanto basterà incassare tutte le multe da 3.000 euro comminate a venditori di accendini, rose e carciofi. Un tesoretto. Che spreco.

  3. avremmo molto bisogno di una sede della polizia o, come gia’ accennato, di nuovi locali per la guardia di finanza , oppure come era il progetto iniziale di una nuova sede per i carabinieri
    questi, per me , erano prioritari visto il degrado in aumento di saronno

      • a saronno tutto ok? spacciatori furti risse , dopo le 19 ,specialmente d’inverno, il coprifuoco
        hai figli, ti senti sicuro?
        se per te va bene cosi vuol dire che le tue meningi sono gia’ a riposo

  4. giunta amministrativa inadeguata. manco una decisione utile sono capaci di prendere. un anno sprecato

  5. Un po’di calma ancora….A breve il servizio inserimento lavorativo del Distetto di Saronno si trasferirà in quella sede. Abbiamo visionato gli uffici e gli spazi.Per quello che ci compete siamo pronti e sicuri che sia una buonissima soluzione . Il servizio è gestito in Convenzione tra i Comuni del Distretto che tra l’altro riconosceranno un canone di affitto in proporzione alla propria quota.

    • SE il Servizio Inserimento Lavorativo richiamerà utenti con auto, mi domando dove dovrebbero parcheggiare; dove sono ora c’è un parcheggio immenso per oltre il 50% inutilizzato e vicino alla stazione.
      L’utilizzo più ragionevole sarebbe stata la sede della Finanza, ma c’erano delle difficoltà finanziare da superare.

  6. Non chiedete ad un politico cosa fare di questi locali, sceglierá per consenso e non per logica. Invece che ristrutturare quello stabile, era saggio destinare 500.000 euro in ristrutturazione scolastica.

    • O per avere uno Stadio decente, agibile e forse ci stava anche la pista di atletica.

Comments are closed.