UBOLDO – Profughi: “Il centro per migranti di Cascina Regusella va chiuso!”

09092015 profughi uboldo sciopero (17)

Già nei giorni scorsi il primo cittadino uboldese aveva emesso una ordinanza per chiedere che fossero demolite alcune strutture che per il Comune sono irregolari, adesso il nuovo affondo, sul complesso dove abitano 130 stranieri. E’ stata infatti emessa una seconda ordinanza che vieta tale destinazione d’uso per la struttura, che dovrà quindi essere sgomberata. Per la cooperativa che si occupa della gestione ci sono però sessanta giorni per un eventuale ricordo.

Nella sua seconda ordinanza il sindaco motiva la richiesta di smantellamento del centro partendo dalla considerazione che in quella periferica zona manca la rete fognaria e dunque gli scarichi finiscono nel terreno ricordanto anche che “agli atti del Comune non risulta depositata alcuna documentazione o certificazione comprovante il possesso dei requisiti di sicurezza e conformità di tutti gli impianti tecnologici, elettrici, idraulici, sanitari, termini, del gas, ed il rispetto sulla prevenzione incendi”.

Resta comunque la possibilità per i proprietari di presentare ricorso al Tar della Lombardia oppure al Presidente della Repubblica.

15092016

8 Commenti

  1. Ma come un ciellino che chiede la chiusura di un centro accoglienza,cl non li fa piu come una volta…

  2. Chissà cosa succederà quando lo sapranno Scola ed il nostro Bergamaschi…

  3. Il sindaco Fagioli ha fatto scuola.
    Attaccarsi a tutte le quisquilie burocratiche e regolarità di permessi e collaudi (che neanche una scuola pubblica o uno stabile statale o comunale rispetta) per fermare l’invasione.

    • A me quelle quisquilie burocratiche costano migliaia di euro all’anno per mantenere in regola la mia attività. Quindi dovrebbero essere chiusi all’istante e denunciati e mazziati di multe dall’ASL.

Comments are closed.