04092016 polizia locale giorno via volta piazza unità d'italia(2)SARONNO – Direttamente dall’ordinanza della polizia locale che istituisce divieti di sosta e di circolazione ecco le strade che saranno interdetti martedì 27 settembre permettere la partenza e il “giro d’onore” della Trevalli. (qui il programma e il percorso)

La prima ad essere bloccata sarà la zona intorno a Villa Gianetti dove sarà allestito il quartier generale della gara. Nelle specifico i divieti partiranno dalle 7,30 

CHIUSURE CON RIMOZIONE FORZATA Dalle 7,30 alle 14 via Roma, (da via Miola a piazza Libertà), via Manzoni, piazza Libertà, via Portici, piazza Riconoscenza e via San Cristoforo saranno chiuse al traffico con divieto di sosta e rimozione forzata dei mezzi;

CHIUSURE AL TRAFFICO Dalle 7,30 alle 14 via Visconti, via Baracca, via Tommaseo e via Carugati saranno chiuse al traffico;

Dalle 9,30 ad essere chiusa sarà la zona di via San Giuseppe

CHIUSURE CON RIMOZIONE FORZATA Dalle 9,30 alle 14 chiusura al traffico con divieto di sosta e rimozione forzata dei mezzi in via San Giuseppe (tratto da via Carcano e via Verdi), via Verdi, piazza Aviatori d’Italia;

DIREZIONE OBBLIGATORIA Dalle 9,30 alle 14 i veicoli provenienti da via San Antonio hanno direzione obbligatoria in piazza Unità d’Italia: quelli provenienti dalla piazza dovranno procedere obbligatoriamente verso via Volta/Volonterio;

Alle 10 in piazza Libertà inizierà ad entrare nel vivo la gara e sarà chiusa la zona della stazione

CHIUSURE Dalle 10 alle 14 è vietata la circolazione in via Caduti Liberazione, via Molino, via Carcano, via Cantore, piazza Cadorna, piazza San Francesco, corso Italia, (tratto da via Carcano e via Primo Maggio), via Diaz, viale Rimembranze e via Primo Maggio;

ARTERIE A FONDO CHIUSO Dalle 10 alle 14 via Guanella è strada a fondo chiuso su via San Giuseppe, via P.P. Reina è a fondo chiuso su via Diaz, via Ramazzotti è a fondo chiuso su via Micca, via Legnanino è a fondo chiuso su via Primo Maggio
L’ uscita dal distributore su via Primo Maggio è chiusa. I
veicoli transitanti in via Griffanti sono deviati in piazza Caduti Saronnesi; i veicoli in uscita da via Lanino sono deviati in via Legnanino Varese ed i veicoli provenienti da via Ferrari sono deviati in via Legnanino Varese;

Dalle 11 si chiude la zona di via Varese

CHIUSURE e DIREZIONI OBBLIGATE Dalle 11 alle 14 via Varese (tratto tra via I Maggio e confine con Gerenzano innesto sp233) è chiusa alla circolazione veicolare. Le strade insistenti su tale tratto di via Varese, (Castelli, Santuario, Carso, Filzi, Chiesa, Oberdan ) sono strade a fondo chiuso; i veicoli provenienti da via Novara sono deviati in via Varese direzione Milano; i veicoli provenienti da via Varese periferia sono deviati in via P. Giuliani; i veicoli provenienti da via P. Giuliani sono deviati in via Varese direzione Milano;

CHIUSO IL CAVALCAVIA Dalle 11 sino a fine corsa è interdetta la circolazione sul cavalcavia di via Volonterio con deviazioni sugli assi Volonterio Prealpi direzioni nord est;

AUTOSTRADA
Dalle 11 alle 13 i veicoli in uscita dall’autostrada A9 sono deviati in via Lazzaroni – via Novara; i veicoli provenienti da via Novara e via Europa potranno entrare in via Lazzaroni esclusivamente per l’accesso all’autostrada; i veicoli in uscita dal centro dal centro commerciale Bossi sono deviati in via Lazzaroni Novara. E’ interrotta la circolazione sulla bretella di collegamento tra via Lazzaroni e via Varese Volonterio. I veicoli provenienti da Gerenzano sono deviati in via Lazzaroni ed i veicoli provenienti da via Stra Madonna e via Mantegazza sono deviati in via Lazzaroni – Novara;

ACCESSO E USCITA DALLA ZTL
La circolazione sarà interdetta dalle 7,30 alle 14 quando sarà bloccato anche il permesso di carico e scarico (consentito solo fino alle 7,30 con una fascia oraria pomeridiana aggiuntiva dalle 15 alle 19). L’uscita dei residenti è consentita solo fino alle 9,30 dai varchi di via Micca, via Pusterla e via Caronni. E’ vietata l’uscita dai varchi di piazza Libertà e via Tommaseo;

TRASPORTO PUBBLICO
EXTRAURBANO CAPOLINEA Dalle 10 alle 13 le linee di trasporto extraurbano hanno capolinea in via Legnanino con accesso da via Varese con Percorsi nelle vie e orari non interessati alle chiusure;

STOP SERVIZIO URBANO Il servizio di trasporto pubblico urbano è sospeso dalle 9 alle 14;

TAXI CAPOLINEA Dalle 10 sino alle 13 Il servizio taxi ha capolinea in Via Ferrari uscita binario 7 con accesso e uscita da via Varese e con percorsi nelle vie e negli orari non interessati alle chiusure;

STAZIONE L’accesso e l’uscita dal deposito ferroviario delle ferrovie nord Milano di via Diaz, dalle 10 alle 14, è consentito da via Pagani;

PARCHEGGI
Le aree a pagamento, zone disco, residenti della città non interessate da divieto di sosta, non sono soggette nella giornata interessata dallo svolgimento della manifestazione, a pagamento e limitazioni orarie pertanto sono libere alla sosta. Sono esclusi i posteggi di interscambio di via I° Maggio e via Ferrari oltre al posteggio di via Pola.

26092016

34 Commenti

      • Vorrei sapere se quelli favorevoli ci rimettono qualcosa da sta roba o se sono tutti disoccupati o pensionati.
        Il classico tipo che vuole togliere le auto dalle città, “tutti a piedi !”,tanto loro sono in pensione, ma sono andati a lavorare 40 anni con la loro bella macchinuccia fin sotto all’ufficio.
        Oppure quelli che dicono che i commercianti si lamentano per una giornata persa di lavoro, vorrei vedere loro se sono disposti a rinunciare ad una giornata di stipendio perchè i ciclisti occupano la città.
        Solo chiacchiere vaneggianti di un presunto prestigio da acquisire.

        • Anche il ciclista e lo staff delle tre valli hanno diritto di lavorare ! Vai a piedi o ti organizzi prima !

    • Ma è anche vero che non si poteva spostare la data della corsa! Quindi si è scelto il male minore per dare lustro a Saronno. ..o preferivi la biciclettata domenicale FIAB che a parte i soliti irriducibili non se la fila nessuno?
      Aspettati anche una partenza del Giro d’Italia, lì poi vedrai quello che tu chiami “casino” decuplicato: Saronno Città dello Sport implica anche questi “sacrifici” per essere sempre più visibile.
      Ciao

      • Premesso che non ho nulla in contrario allo svolgimento della gara, che abito in una zona blindata per cui, per andare a fare la mia terapia respiratoria dovrò uscire di casa alle 7 o chiamare l’ambulanza, tutto ciò premesso , ritengo sia poco corretto e inopportuno criticare chi fa dell’uso della bici uno stile di vita. I partecipanti alla biciclettata sulla green way la usano la bici, tutti i giorni. Mi piacerebbe sapere come si muove lei, a Saronno, tutti i giorni…. Forse fa parte degli sfigati che usano la macchina. Volevo fare anche gli auguri ai ragazzi che usciranno tra le 12 e le 14 da tutti gli istituti superiori di Saronno.

      • Fonte: il Saronno
        Sono oltre un centinaio i saronnesi che ieri mattina hanno partecipato alla pedalata di sostegno allo sviluppo di una green way sul tracciato della ex ferrovia Saronno-Seregno, organizzata da Fiab Saronno Ciclocittà in occasione della Settimana Europea della Mobilità sostenibile.

      • Sì, decisamente meglio la biciclettata: anche a livello di persona singola. Dovresti provare: inforcare la propria bici, una mattina ed avventurarti nelle campagne saronnesi, sulle diverse piste ciclabili o percorsi non trafficati. Ne guadagnerai in benessere fisico e psicologico. E, soprattutto, senza disturbare nessuno.

        In Giro d’Italia è l’altro spauracchio ed il fatto che possa creare assai maggiore scompiglio, non allevia i disagi di altre manifestazioni (due disagi non si elidono).

        Forse, la Comunità ha anche bisogno di grandi eventi, ma non si confonda lo sport con le baracconate.

        • Quindi una gara con quasi 100 anni di tradizione per lei è una baracconata.
          Poi i leghisti sarebbero quelli ignoranti, rozzi, nemici della cultura.

  1. Ahahaha spettacolo! Pagare più di 30.000 euro per creare un casino unico in tutta Saronno: dai, ancora tre anni e mezzo e ci liberiamo di questi “amministratori”

  2. Altro che 33000 euro, questo scherzetto verde padano ci costa moooooolto di più. Grazie sindaco.

  3. una bella rottura!!! r-risorse (rompi risorse) s-risorse (spreco di tempo risorse)
    grazie

  4. E’ bello commentare qui.
    Puo’ criticare anche chi non è in grado di organizzare una pizzata tra amici senza l’uso di navigatore satellitare, cellulare, whatsapp, email e poi puntualmente dimentica di avvisare il pizzaiolo che il proprio figlio è intollerante al glutine…

  5. perché pensate che portare il giro a Saronno sia gratis? almeno dieci volte di più della Tre Valli Varesine.

    Non lamentiamoci se il bilancio sarà allo sfascio: presto ci sarà la resa dei conti, con i numeri non si scherza

  6. Certo che di gente bastian contrario per partito preso e per egoismo personale se ne trova parecchia. Persone alle per le quali qualunque cosa tu faccia sbagli.

  7. Bella, proprio una gran bella pensata che ha reso felici centinaia di saronnesi, chissà domattina come fischieranno le orecchie al legume, tra un taglio di nastro e strette di zampe a destra e manca

  8. Chissà che rebelot !
    Quelli che arrivano a scuola dai paesi limitrofi devono partire da casa alle 5 e torneranno alle 16 a Dio piacendo. Poi per non farsi mancare nulla ho letto che mercoledì e giovedì scioperano le ferrovie !!

  9. Se fai fai, se non fai non fai. A sx sanno solo lamentarsi. La precedente giunta era arrivata ad escludere i fuochi per non disturbare gli animali

  10. Va bene tutto ma uno deve portare i figli a scuola e poi andare al lavoro. Magari anche in macchina. E perchè vuole lo sfizio, ma amgari perchè c’è sciopero, perchè al alvor nono coi mezzi ci arriva o perchè fa il commerciale. Mi sembra una cosa surreale, davvero, chi ha organizzato è completamente fuori dalla realtà quotidiana.

  11. Visto il successone per la partenza di cotanta manifestazione, e visto che la Raggi ha rinunciato, perché non alzare l’asticella e proporre le olimpiadi a Saronno?

  12. Premesso che non vedo alcuna ragione di creare tutto questo trambusto per una manifestazione sportiva quando, a mio avviso, lo sport è una scelta del tutto personale o, al più, di gruppo, ma senza intralciare le abitudini altri. E, certamente, non professionale, ma amatoriale…

    Forse, ero l’unico sprovveduto che andava a scuola a piedi o in bicicletta? Le uniche volte in cui mi arrendevo alla macchina era per diluvi eccezionali ed in grazia della mediocrità del servizio di trasporti pubblico (probabilmente, ora è migliorato; non saprei).

    Non si finisce mai di sorprendersi con lo sconcertante stereotipo del genitore “dabbene” che accompagna il bimbo all’asilo col SUV gigantesco, in cui il pargolo scompare in una specie di tripla imbragatura, sul “divano” posteriore…

    Diverso per chi dell’auto non può proprio farne a meno e, stamattina, si troverà un bel grattacapo.

    A proposito, per quando il completamento della “bretella” per la Pedemontana? Già che il terreno assegnato è stato divorato, cerchiamo, almeno, di renderla utile.

  13. Sti saronnesi che si lamentano sempre ! X una volta dopo decenni che c’è un evento ciclistico internazionale hanno da dire ! Ma andate a piedi o in bici X una volta no ! Sempre a lamentarvi e poi ci troviamo con una città dormitorio ! Sembra che una giornata con 1 ora di ritardo cade il mondo e poi state a casa in malattia X un raffreddore ! Comunque oggi la piazza ê piena di gente e porta lavoro ai commercianti cosa che oggi saronno sarebbe deserta ! Ciao

  14. questa sera voglio l’elenco completo degli spaventosi disagi subiti dai saronnesi… per me niente di niente.

  15. Saronno avrebbe più visibilità se venisse ripulita da tutta la gentaglia che spaccia e ruba, non con questa immane str….del ciclismo per pensionati e disoccupati

  16. Disagi prossimi allo zero, per ammissione di tutte le parti causa.
    La pestilenza non ci ha colti.
    Il solito al lupo-al lupo in stile Brexit 😉

Comments are closed.