SARONNO – ROVELLO PORRO I carabinieri della compagnia di Saronno guidati dal capitano Pietro Laghezza han arrestato un tunisino di 32 anni residente a Rovello Porro con l’accusa di sequestro di persona e violenza.

L’allarme è scattato intorno alle 6 quando alla centrale operativa del 112 è arrivata la chiamata di un ragazzo (per motivi di privacy non è stata resa nota ne l’età ne la residenza) che ha chiesto aiuto perchè uno straniero aveva trascinato via l’amica con cui si trovava alla periferia cittadina. Il giovane, che effettivamente appariva malconcio, è stato raggiunto dai militari in via Venezia a poche decine di metri dal parco Lura.

Istantaneamente sono partite le attività di ricerca: oltre alla compagnia di carabinieri si è mobilitato anche il personale sanitario, sul posto sono intervenute due ambulanze, e i vigili del fuoco. Nel frattempo il ragazzo ha fornito il numero di cellulare dell’amica e i militari hanno rintracciato il cellulare che risultava essere a Rovello Porro. Il ragazzo ha spiegato di non conoscere lo straniero, che invece era amico della ragazza, ma di aver visto che lui la trascinava via contro la sua volontà. Alle 8,30 la giovane ha riacceso il telefonino, che prima risultava spento, e i militari sono riusciti a parlarle. Appariva decisamente confusa e inizialmente non ha voluto dire nulla. Dopo qualche domanda però si è calmata e su invito dei carabinieri ha lasciato la casa in cui si trovava ed è uscita in strada dove è stata trovata proprio dalla pattuglia che la stava cercando.

Ma non solo. I militari sono riusciti anche a bloccare lo straniero. I tre sono stati ascoltati tutti dalle forze dell’ordine che hanno ricostruito l’accaduto. Secondo quando trapelato lo straniero avrebbe messo ko il ragazzo e afferrandola per il braccio porta via l’amica. I due ragazzi sono stati accompagnati al pronto soccorso per le cure del caso. Nel pomeriggio è stato arrestato lo straniero che terminate le pratiche burocratiche in caserma sarà accompagnato al carcere di Busto Arsizio. A suo carico le accuse di violenza e di sequestro di persona.

07052017

15 Commenti

  1. Sequestro di persona e violenza carnale, i due reati più gravi che si possano commettere: questo signore merita di marcire in galera.

  2. non c’è limite allo schifo che si può provare.
    stranieri, italiani, giovani, adulti, di destra, di sinistra , uomini , donne. come siete cresciuti? provo una grande pena per voi e per me .non è tardi per rimettervi in gioco e diventare persone migliori.per voi stessi, per i vostri figli, per i vostri genitori, i vostri amici, le vostre mogli ed i vostri mariti. siate onesti, rispettosi, aiutate il prossimo e diffondete messaggi di pace, altrimenti presto….. saremo finiti.

  3. Tunisino da rispedire nelle patrie galere tunisine. BASTA con tutti questi nordafricani…..

  4. liberiamolo subito.
    Purtroppo sarà sempre peggio !
    Votate a sinistra mi raccomando, spero non abbiate figlie…

    • “votate sinistra o destra mi raccomando” che una volta al governo non hanno mai risolto questo problema perchè è l’ultimo elemento distintivo in campagna elettorale a loro rimasto

        • A me rode che le promesse elettorali non vengono mantenute: adesso si dice che a livello locale non si può fare nulla per la sicurezza, ma intanto lo stipendio i nostri Fagioli/Vanzulli lo stanno prendendo. Se a livello locale non si puo` fare nulla allora rinuncino allo stipendio.

  5. Ma a Saronno governa la Lega. In Regione governa la Lega. Non mi pare sia un partito di sinistra.

  6. La Lega a Saronno ha già pronta la campagna elettorali per le prossime elezioni. Me li immagino tutti a stappare spumante.

Comments are closed.