Home Primo piano Amazon: avviate le trattative, stop al blocco dei mezzi. Ma lo sciopero...

Amazon: avviate le trattative, stop al blocco dei mezzi. Ma lo sciopero continua

174
3

ORIGGIO – CARONNO PERTUSELLA – Un primo contatto con il settore logistica di Amazon la promessa di eliminare la realtà più problematica nelle gestione dei dipendenti (ovviamente con la tutela dei lavoratori con il mantenimento del posto di lavoro) e un incontro nel pomeriggio, alle 17 a Milano, per i cambiamenti richiesti al contratto nazionale. Sono le prime conquiste ottenute dai lavoratori che operano,
con società e cooperative, della sede Amazon di Origgio che, pur restando in sciopero, hanno consentito l’ingresso e l’uscita dei mezzi dal deposito e dalla piazzola a Caronno Pertusella.

I lavoratori, circa una quarantina, hanno lasciato il presidio al deposito di Origgio ma continuano ad essere presenti, con le bandiere e i delegati sindacali davanti alla piazzola di via Lura da dove partano i mezzi. Sul posto anche diverse pattuglie dei carabinieri della compagnia di Saronno, guidati dal capitano Pietro Laghezza e la polizia locale. Il clima è comunque sereno.

“I lavoratori sono determinati ad ottenere dei risultati ma ovviamente il tempestivo intervento di Amazon e la disponibilità ad una trattativa è stato visto come un’apertura positiva – spiega Emanuele Barosselli segretario regionale della Filt Cgil – speriamo di poter concludere già questa sera con la consapevolezza che è una lotta che continueremo in caso di risultati non in linea alle richieste dei lavoratori”.

Nel frattempo la protesta si allarga visto che sono molti i lavoratori del settore logistico con problematiche analoghe, dalla mancata applicazione del contratto nazionale a ritardi nei pagamento o mancato riconoscimento degli straordinari, che hanno contattato i delegati sindacali per avere informazioni e consulenze”.

11052017

3 Commenti

  1. Mi servo di amazon e il servizio secondo me è eccellente.
    Per cui, sempre a mio parere, se riescono a fornire una così alta qualità ci vogliono i riconoscimenti (e pure agli autisti dei corrieri)

  2. Si sono accorti ora della globalizzazione che sta distruggendo i diritti dei lavoratori?, Sveglia.

Comments are closed.