ORIGGIO – Il centro logistico Amazon di via Buozzi a Origgio? Ha appena ricevuto un importante riconoscimento come luogo ideale dove lavorare. Si tratta del Top Employer Italia 2022, riconoscimento attribuito alle aziende che creano condizioni ottimali per la crescita dei propri dipendenti, ottenuto anche dalla Electrolux di Solaro.

Ma restiamo al centro Amazon di Origgio, da dove partono tanti dei pacchi e pacchetti che poi ricevono a casa i clienti del Saronnese: aperto nel 2016 ha sinora creato 100 posti di lavoro a tempo indeterminato.

“Dal nostro arrivo in Italia abbiamo continuato a investire nel Paese e siamo molto orgogliosi di aver ottenuto anche quest’anno la certificazione Top Employer – rimarca Mariangela Marseglia, Country manager Amazon.it e Amazon.es – un riconoscimento autorevole che ci dimostra come la strada che stiamo percorrendo sia quella giusta. Sono oggi oltre 13.000 i dipendenti assunti a tempo indeterminato che contribuiscono con entusiasmo e professionalità al successo dell’azienda e ogni giorno ci impegniamo per offrire loro un ambiente di lavoro sicuro, inclusivo e con opportunità di crescita. Dal digital marketing, al cloud computing, l’Intelligenza Artificiale, il machine learning fino ai ruoli nella nostra rete logistica, compresi gli ingegneri e gli operatori che si occupano di gestire gli ordini dei clienti, il nostro obiettivo è fornire a tutti gli strumenti perché ognuno possa esprimere al meglio il proprio talento”.

“Amazon – fanno notare dall’azienda – offre diverse opportunità professionali, una retribuzione competitiva e vari benefit, oltre a un ambiente di lavoro sicuro e moderno. Oltre ai numerosi piani di crescita professionale, Amazon mette a disposizione un innovativo programma di congedo parentale rivolto sia alle neomamme che ai neo-papà”.

21012022

9 Commenti

  1. Forse per i dipendenti diretti di amazon, per i furgonari che portano veramente i pacchi a casa dei clienti, il sistema cambia e non di poco.
    Non sono dipendenti Amazon, ma dipendenti di aziende che hanno contratti a termine con Amazon. Spremuti come limoni e poi gettati via allo scadere del contratto a termine. Il 20% ha un contratto a tempo indeterminato e di questi il 20% ha un contratto full-time. Le ore di lavoro sono minimo 44 a settimana ma sono 48/50, naturalmente ne vengono pagate 39, e il resto, quale resto? Pressioni continue, minacce, ricatti, denigrazione, derisione sono all’ordine del giorno.
    Fanno presto a fare i belli con i loro quattro dipendenti, ma proviamo a fare domande sulla situazione di chi lavora per davvero soto la pioggia,con laneve,il traffico, il ghiaccio e 170 consegne da fare anche se hai il COVID, e chi se ne frega se lo attacchi a mezza italia.

    • Pensi che a noi vecchi ci raccontavano tempo fa che i sindacati era una roba sacra, creati addirittura con la Costituzione e che servivano per difendere i lavoratori dagli sfruttatori. Adesso li sento muti su queste cose che si leggono solo nei post come il suo e non nei mediastream

    • La sua descrizione deila realtà corrieri Amazon, è sconvolgente, nella totale indefferenza degli organi preposti per tutelare voi e i consumatori.

  2. Stiamo parlando della azienda dove ti monitorano i minuti per andare a prendere un pacco o andare in bagno? Ho visto una intervista dove dicevano che i dipendenti devono parcheggiare la loro auto in un certo verso per non perdere secondi preziosi di tempo quando ripartono. Qualcuno mi dica se sono fakenews.

  3. Ma vi hanno pagato per fare questo!? Non è vero. Siamo precari, con contratti a termine senza nessuna probabilità di rinnovo. Non posso leggere una roba del gerente in un giornale così rinomato.

  4. Il vero problema è chi acquista tramite questi canali, il prodotto a un costo inferiore, viene messo in un sovrimballo e te lo portano a casa, così facendo abbiamo un enorme consumo di cartone, di carburante e di costi di personale, a voi lascio tirare le conclusioni

    • Ringraziamo questo governo che con le restrinzioni di spostamenti incrementa questa tipologia di acquisti.

Comments are closed.