CISLAGO – “La più bella partita giocata fino ad ora è finita con un’altra sconfitta. Abbiamo patito le dimensioni ridotte del campo ma abbiamo dominato il primo tempo, con un goal annullato a Montan e due bellissime parate del portiere di casa” Così i dirigenti della Gs Robur commentano la sconfitta nel loro primo derby del Saronnese contro il Cistellum che si è disputato venerdì 22 settembre.
“Abbiamo perso la palla per un’ingenuità a centrocampo ed abbiamo pagato subendo il gol de 1-0 e poi non abbiamo saputo mantenere la lucidità necessaria ed abbiamo preso la seconda rete. Il risultato non lo mostra ma siamo sulla buona strada, ci serve solo un pizzico in più di affiatamento e un po’ di cinismo per portare a casa il risultato”.
A casa Cistellum soddisfazione per i tre punti portati a casa prima con un diagonale da destra di Perrotta su passaggio di Coppola e poi con un gol di destro dall’interno dell’area piccola di Labita.

Cistellum – Gs Robur 2-0
CISTELLUM: D’Auria, Picozzi, Domingo, Franchi, Caon, Aracne, Labita, Landoni, Coppola (12′ st Perotta), Re (30′ st Elbisheny), Moiana. A disposizione: Speranza, Scarcella, Conte, Cazzadore, Pigozzi, Perotta.
GS ROBUR: Cozzi, Carioli, Crippa (16′ st De Martino), Baldassarre, Frugoni, Oldani, Lavizzari (10 st Riva), De Micheli, Montan, De Martino, Zoppellaro (34′ st Lazzarin). A disposizione: Neri, Porceddu, Frigerio.
Marcatori: st 15′ Perotta (C), 42’Labita.

(foto archivio)

24092017