SARONNO – Sono arrivati in pronto soccorso a bordo di due motorini rubati, uno a Saronno e uno a Lainate, e completamente ubriachi hanno incominciato a dare in escandescenza danneggiando una porta scorrevole e costringendo la guardia giurata ad aiutare il personale che non riusciva a placarli. E’ successo la notte scorsa quando, due tunisini sono arrivati al pronto soccorso dell’ospedale di piazzale Borrella. I due stranieri, entrambi 23enni irregolari, visibilmente ubriachi, si sono dimostrati subito dei pazienti difficili ma ben presto la situazione è degenerata.

Hanno danneggiato la porta della radiologia tanto che il personale ha chiesto l’intervento della guardia giurata che ha fatto decisamente fatica ad contenerli. Ben presto la situazione è ulteriormente degenerata rendendo necessario l’intervento dei carabinieri della compagnia cittadina. I due sono stati denunciati per la ricettazione dei due motorini (restituiti in seguito ai legittimi proprietari) e soprattutto per il caos creato al pronto soccorso.

(foto archivio)

 

21 Commenti

  1. Ringraziamo la sinistra di averci fornito le risorse!
    Ora l’ospedale è ridotto ad un ostello per risorse ancora grazie alla sinistra clericale vera guida del nostro paese!

    • E la smetta con questo disco rotto!
      Sempre colpa degli altri, facile no?
      Andavano sbattuti subito in cella, senza se e senza ma.

    • Questo anonimo recita un rosario razzista che mi fa venire l’orchite.e smettila con queste banali affermazioni. Che palle.

      • ….dovrebbe fargli venire schifo che i danni procurati dai migranti li paga la collettività cioè noi…basta essere ipocrisie!

      • Congratulazioni se uno dice la verità vie fatto passare per razzisti allora il problema è ancora più serio…Qui c’è gente che si è distaccata dalla realtà

        • Concordo con lei ci sono persone che hanno perso la percezione della realtà, per colpa dell’attuale classe dirigente stiamo investendo tempo e denaro per persone che vivono in maniera delinquenziale la permanenza sul nostro territorio.
          Personalmente tutta questa “energia” la userei per rilanciare l’italia che purtroppo da un decennio sta vivendo un momento molto buio.

      • Qui si tratta di essere realisti non razzisti….ora i danni li paga la collettività di cui anche lei ne è parte

  2. Sono poveri ragazzi in cerca di un futuro migliore, che scappano da fame e guerre! Come fate a restare impassibili ai loro volti scavati ed insofferenti?

    • Ma il don Saronnese che organizzava festini hard con due rifugiati?? Com’è che tt tace?

  3. Irregolari, danneggiano una struttura, creano il caos in un ospedale e si beccano solo una denuncia x ricettazione; povera Italia e poveri noi.

  4. Portateli almeno in caserma per degli accertamenti approfonditi, almeno la prossima volta gli passa la voglia.

  5. Chi paga per le cose rotte e per i probabili ritardi ai pazienti bisognosi di esami…i 2 gentiluomini….non credo proprio, complimenti a chi ci ha ridotto cosi!

Comments are closed.