SARONNO – Metà mattina di ieri, “signora mi apre, sono il tecnico del gas, c’è una perdita, devo entrare per controllare”: di fronte ad una notizia tanto allarmante la porta del condominio si è subito spalancata per un giovane. Ma quando sulla rampa delle scale si sono fatti avanti alcuni altri inquilini per chiedergli spiegazioni, lui è corso via come un lampo. Altro che tecnico, si era con tutta probabilità di fronte all’ennesimo truffatore “porta a porta” che mirava ad entrare in qualche appartamento, con la scusa del gas, per compiere furti o raggiri.

Il fatto è accaduto attorno alle 10 in una palazzina di via Miola a Saronno, episodio per molti versi simili ad altri accaduti anche di recente nel quartiere e nel resto della città, in tempi relativamente recenti ne sono avvenuti al limitrofo quartiere di Cassina Ferrara; sui quali indagano i carabinieri della Compagnia cittadina.

(foto archivio: una pattuglia dei carabinieri)

22032018