COMASCO – Giro di vite contro la criminalità nel vicino comasco, con una operazione in grande stile dei carabinieri: nel fine settimana scorso i militari hanno passato al setaccio il territorio di competenza fino a spingersi alle porte del Saronnese, in zona Lomazzo. Il particolare servizio è stato finalizzato a contrastare fenomeni che maggiormente creano allarme sociale nella popolazione: come lo sfruttamento della prostituzione sulle strade, il contrasto ai “reati predatori” in genere.

Per quanto concerne la prostituzione, i carabinieri hanno setacciato il tratto della Novedratese che va da Arosio a Lurago Marinone, controllando circa 40 prostitute, ottenendo importanti risultati in termini operativi e presidiando, in un’ottica di prevenzione, tutto il territorio interessato da questo fenomeno. Modalità operative improntate all’assoluta visibilità, così da poter contemperare sia finalità di natura preventiva sia repressiva. Nel corso del servizio sono stati effettuati innumerevoli posti di controllo, identificando 85 persone.

Contro furti e microcriminalità, i carabinieri hanno denunciato un italiano abitante a Cassina Rizzardi, classe 1961, per il reato di furto aggravato e ricettazione per aver asportato un’autovettura e di avervi applicato una targa rubata.

25062018