SARONNO – Pompieri, polizia locale e assessore al Commercio Paolo Strano tutti mobilitati per il rischio che Sluminacchio, soprannome dell’albero di natale in piazza Libertà, possa cadere.

Stamattina l’allarme è scattato intorno alle 11 quando Luciano Silighini, ex candidato sindaco, ha contattato i vigili del fuoco perchè dubitava che l’albero di Natale di luci posizionato sabato rispettasse le misure di sicurezza. “Il piedistallo si tiene su pezzi di cartone e i fili penzolano senza protezione. Credo che il rischio di caduta sia concreto ”. Così è stato contattato anche l’ufficio tecnico. Sono arrivati gli operai dell’azienda che l’ha allestito la struttura che intorno alle 12 che ha rinforzato i cavi. Ma non è bastato. Alle 13 è arrivata la squadra dei pompieri del distaccamento di Saronno che dopo un sopralluogo ha ordinato di transennare l’intera piazza in attesa della messa in sicurezza.

Ora il risultato è che Sluminacchio è circondato dalle transenne di legno e da una secondo ambia area chiusa dalle classiche transenne di metallo con il nastro bianco e rosso dei pompieri.

A rassicurare tutti l’assessore al Commercio Paolo Strano: “Ho sentito che c’era un problema per l’albero pericolante e sono andato in piazza anche se non mi sembrava proprio. Stasera era già previsto un intervento dell’azienda per completare l’albero che, malgrado i soprannomi non era ancora finito, saranno presi anche i provvedimenti indicati per la messa in sicurezza”.

36 COMMENTI

  1. Non era ancora finito?! Siamo ormai a Natale! E se fosse caduto su qualche persona? Ma a chi siamo in mano? Questa é incompetenza pura!

  2. E pensare che ieri sono passata con mio figlio… e se gli fosse caduto addosso l’albero?!

  3. A te non sembrava proprio pericolante, infatti i pompieri hanno chiuso la piazza!! Robe dell’altro mondo!

  4. Oltre che brutto,mal fatto,evanescente ora anche non sicuro
    siamo alle comiche!!!!!

  5. n1 non e un albero. ma apposto di spendere soldi inutilmente tutti gli anni non sarebbe meglio mettere un albero vero fisso in terra curarlo e addobarlo tutti i natali.un po di verde in piazza sarebbe bello .

  6. Povero sluminacchio, non gliene va bene una 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

  7. Quindi è sufficiente che un comune cittadino (tale è il Silighini, non mi sembra abbia cariche pubbliche per fortuna) sollevi un dubbio, perché si mobilitino le forze dell’ordine per “mettere in sicurezza” un manufatto nuovo?
    Quali sono gli indizi che gli instillerebbero il dubbio che ci sia un concreto rischio di caduta? Ha il Silighini competenze tecniche a supporto delle sue ipotesi? Ha forse visto il progetto dell’albero per verificare che i calcoli siano sbagliati? Chi pagherà i costi sostenuti per questa “messa in sicurezza”?
    Pensate se gli stessi dubbi verranno al genovese Silighini quando sarà pronto il ponte che sostituirà il viadotto Morandi!!!

    • Il cittadino che chiama potrebbe anche non avere competenze tecniche ma se i vigili del fuoco chiudono una piazza e intimano la messa in sicurezza significa che l’albero era pericoloso.
      Chi dovrebbe pagare? Credo proprio Fagioli, sindaco che permette di non fare le cose a norma.

  8. ….mmmhhh…. non saprei da dove iniziare…. sto zitto meglio… anzi una cosa si… mi metto nei panni di chi, con il proprio lavoro cerca di portare a casa qualcosa e mi riferisco ai commercianti, che in questo periodo dovrebbero lavorare di più rispetto al solito e quindi anche l’albero o altre manifestazioni sono di richiamo per la gente che vuole passeggiare e forse fare degli acquisti…non scordiamoci che ogni negozio chiuso è la perdita di una luce nella città, meno negozi meno attrattiva meno gente….. etc… cercherei di rimediare se possibile…

  9. Quando ci si rende conto di non essere più in grado di ricoprire un ruolo, se si ha veramente a cuore il bene della città, la cosa migliore è fare un passo indietro.

  10. quando ho letto il titolo non ci credevo: l’unico motivo per riconfermare questa giunta è che ci fa divertire (a spese nostre, ma x loro è un dettaglio). Meno male che questo strazio a breve finirà, speriamo (e Saronno è sempre un laboratorio in anticipo con i tempi, cosa che mi rincuora)

  11. Questi di sac non ne combinano una giusta : bloccati i fondi delle ciclabili per non aver chiesto il parere delle belle arti, bloccate le strade per rifare un marciapiede che non usa nessuno e per finire ora bloccano pure la piazza principale della città! (ah, la fioriera da 15.000 euro che fine ha fatto?). Il sindaco non li toglierà mai dall’incarico, così si stanno “eliminando” da soli dimostrando la loro incapacità e Fagioli alle elezioni se li in – SAC – cherà.

  12. Stiamo facendo ridere i polli! Ma come si fa? Ma le normative le fate rispettare solo ai poveri normali cittadini? Grazie Silighini, per fortuna che ha segnalato questa situazione di pericolo.

  13. Non toccate sluminacchio, ormai è il simbolo della città : spenta ed ora anche decadente

  14. Sluminacchio ma allora, vuoi fare il bravo o no? Vuoi sempre essere al centro dell’attenzione? Ora tutta la piazza ti sei preso!

  15. Io dico solo una cosa: l’assessore Strano ci mette sempre la faccia esponendosi, è una brava persona e ci mette il massimo impegno. Cerchiamo di supportarlo nel suo lavoro; chi lavora e agisce è sempre criticabile, chi non fa nulla no…

  16. Qualcuno in questi commenti esorta il Sindaco a dire la sua. Tutto tace come sempre. Il problema è che non sa cosa dire perché è confuso ed amareggiato anche lui in quanto cosciente della magra figura che continuamente la sua amministrazione riserva ai cittadini anche per eventi semplici della tradizione saronnese.

  17. Albero minimalista moderno, non è stato abbattuto nessun albero vero, luci led per il basso consumo
    Ecco la decrescita felice!

Comments are closed.