SARONNO – Aveva creato tanto allarme e costretto carabinieri, pompieri e soccorritori alla mobilitazione per due ore e mezza, ad alta tensione. Ora è stato denunciato a piede libero per minacce e resistenza: è finita così la vicenda di giovedì scorso, il protagonista – un 27enne originario dell’Ecuador – si è infine ritrovato nei guai con la legge, per il suo comportamento.

Alle 13 dell’altro giorno aveva inviato alla fidanzata una foto, tramite Whatsapp, in cui si ritraeva mentre con un coltello si procurava una piccola ferita ad un braccio. In aggiunta un messaggio nel quale manifestava intenzioni autolesionistiche. La ragazza si era comprensibilmente allarmata facendo accorrere all’indirizzo dell’amico, in via Emanuella alla periferia saronnese, una pattuglia dei carabinieri. Al cui arrivo il sudamericano aveva dato in escandescenze, si era barricato in casa e dalla finestra aveva anche minacciato i militari, brandendo dei coltelli. Alle 15.30 infine un carabiniere del Nucleo operativo l’aveva convinto ad aprire ed a quel punto lo avevano bloccato. Non si era voluto fare portare in ospedale ed era finito in caserma: valutati i fatti, l’epilogo è stato quello della denuncia.

12012019

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.