CARONNO PERTUSELLA – Erano intenti a fare irruzione alla filiale del “Credit Agricol Cariparma” in viale Cinque giornate (foto) i cinque rapinatori, tra cui una donna, arrestati dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Lodi con l’ausilio dei militari della Compagnia carabinieri di Saronno.

Stamattina, intorno alle 11,30, i rapinatori erano ignari di essere osservati e seguiti dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Lodi quando, partendo dalla provincia di Lodi, si sono recati a Caronno Pertusella per mettere in atto la rapina in banca. I militari di Lodi quando hanno avuto la certezza delle intenzioni del gruppo, hanno avvisato immediatamente i carabinieri della compagnia di Saronno e della stazione locale ed insieme sono intervenuti prima che i rapinatori facessero ingresso nella filiale dell’istituto di credito, bloccandoli e traendoli in arresto senza permettere loro di consumare la rapina.

L’azione repentina ha permesso di trarre in arresto tutto il gruppo di rapinatori, composto da cinque persone di cui una donna, che si erano portati sul luogo con due autovetture. Perquisendo le auto e i rapinatori i militari hanno sequestrato cappellini e sciarpe che i malviventi avevano intenzione di usare per travisarsi ed anche le fascette in plastica che sarebbero servite per immobilizzare ai polsi i dipendenti ed i clienti presenti all’interno della filiale.

Uno dei rapinatori, con precedenti e quindi già schedato, si era premunito di spalmarsi sulle mani una colla a presa rapida per evitare di lasciare impronte digitali nel corso della rapina. I cinque rapinatori, di cui tre sono della provincia di Palermo, mentre gli altri due tra cui la donna sono residenti tr ail lodigiano e la provincia di Milano, sono rimasti sorpresi dalla repentina azione messa in atto dai carabinieri che li hanno bloccati.

I cinque arrestati sono stati portati in stato d’arresto alla casa circondariale di Busto Arsizio, ad eccezione della donna che è stata portata al carcere di Milano-San Vittore. Sono tutti a disposizione dell’autorità giudiziaria di Busto Arsizio. L’azione dei carabinieri non è passata inosservata tra gli abitanti del Comune di Caronno Pertusella che, come i dipendenti dell’istituto di credito, hanno assistito alle fasi dell’arresto complimentandosi con i carabinieri che hanno operato.

(foto archivio)

05022019

3 Commenti

  1. Purtroppo nelle banche gira ancora troppo contante nonostante tutta stà moneta elettronica!

Comments are closed.