Home Città Si è spenta Nadia Toffa: cordoglio e riflessioni

Si è spenta Nadia Toffa: cordoglio e riflessioni

494
0

SARONNO – GROANE La notizia della scomparsa di Nadia Toffa ha colpito anche molti saronnesi e residenti dei comuni delle Groane. Tanti i messaggi di cordoglio ma anche le riflessioni che la scomparsa dell’inviata de “Le Iene” hanno ispirato. Eccone alcune:

Andrea Monti, consigliere regionale
Un grande dolore. Per chi ci è passato, o per chi ha perso una persona cara, è lo stesso dolore che si rinnova. Il medesimo, ogni volta che senti qualcuno che esce sconfitto da un maledetto cancro. E se ha magari 40 anni, giovane e piena di vita come Nadia Toffa, il dolore si moltiplica.
Si corre sempre il rischio di sbrodolare nella retorica in questi casi, ma insomma delle volta fa anche bene e non guasta. Una cosa però mi divide da Nadia Toffa: io credo sia stato sbagliato pensare che il cancro fosse un dono e che se si vuole si può guarire. Un messaggio sbagliato, perché il nemico va rispettato. E il cancro è un fottuitissimo nemico. Beccarsi un cancro è il contrario di un dono, è una sfiga. Il dono è la guarigione, il dono è la fortuna di trovare dentro di sé una forza da leoni per combatterlo e non mollare fino alla fine. Come ha fatto Nadia. E mi domando come sia riuscita ad essere così forte. Ecco, questo è un dono. Questo è il messaggio giusto: il cancro è un accidente che ti arriva addosso, ma combattilo con tutte le tue forze senza mollare mai. E se anche andrà male, un po’ avrai vinto. Chi combatte può morire, chi non combatte ha già perso.
Ciao Nadia!

Lorenzo Guzzetti, ex sindaco Uboldo
“Interrompo il silenzio non per la politica italiana ma per un tributo a una persona di cui da questo sperduto luogo della rete ci siamo occupati due volte durante la sua battaglia. Nadia Toffa, 40 anni, è morta.
Io non condividevo quasi nulla dei suoi servizi, del suo programma, dei suoi toni dettati da uno showbiz che ha triturato la verità contribuendo ai processi sommari, in piazza, in tele, le bufale spacciate per verità, le finte speranze scientifiche buttate nel calderone con malati e parenti lì, a sperare che quelle non fossero bufale. Ho però condiviso la sua battaglia contro il cancro. Ho condiviso il mio disprezzo, totale ed assoluto, nei confronti degli haters che a vari livelli sono lo specchio di quella che è diventata la nostra malandata nazione. E quando stamattina mi sono svegliato e ho letto della notizia un ’bout per vicinanza anagrafica, un ’bout perchè bresciana, mi sono sentito più triste. “Ogni istante potrebbe essere l’ultimo.” Se ci penso, vado ai matti. Queste le sue ultime parole televisive. Questo il messaggio finale.

Gianangelo Tosi, assessore ai Servizi Sociali a Saronno
Non ho seguito nulla della vicenda di Nadia Toffa né so esattamente chi fosse ma da quel che leggo deve essere stata davvero tosta. Che la terra le sia lieve

Marzia Campanella, assessore al Commercio a Cislago

Lucio Bergamaschi, politico saronnese

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.