Roberta Tagliasacchi è il nuovo direttore medico dell’ospedale di Saronno

1628
3

SARONNO – “La ricchezza scientifica ed umana del personale” ma anche “il verde e la concentrazione di strutture in spazi così angusti” sono le caratteristiche dell’ospedale di Saronno che hanno colpito Roberta Tagliasacchi che dallo scorso 2 settembre ricopre il ruolo di direttore medico del presidio ospedalierio di piazzale Borella.

Classe 1967 Tagliasacchi arriva dal coordinamento delle strutture ambulatoriali dell’azienda ospedaliera di Varese incarico che ha ricoperto dal 2008. Ieri mattina è stata presentata ufficialmente in un incontro con il personale dal direttore dell’azienda ospedaliera Eugenio Porfido e dal direttore sanitario Paola Giuliani. Tagliasacchi sostituisce Francesco Rossitto che ha ricoperto il ruolo per tre anni nella delicata fase che ha seguito il caso delle morti sospette in pronto soccorso scoppiato nel novembre 2016.

A Rossitto che ha ricoperto l’incarico “con grande professionalità e umanità” sono arrivati i ringraziamenti della nuova arrivata ma anche del direttore generale Porfido e del direttore sanitario Giuliani. “Quello di Saronno – ha spiegato Tagliasacchi – è un’importante ospedale dal valore strategico con una produzione quotidiana di qualità. Caratteristiche per cui val la pena mettersi in gioco per sostenere questa sfida, lavorando insieme”. Il nuovo direttore ha condiviso anche la sorpresa che ha accompagnato il suo arrivo a Saronno: “Non mi aspettavo così tanto verde e, soprattutto, una concentrazione di strutture in spazi così angusti – ha commentato il direttore di presidio – D’altra parte, la città ha la più alta concentrazione di abitanti e ciò è indicativo di un modo di operare e organizzativo. Sono considerazioni che mi sarà utile aver presente quando si definiranno programmi e strategie”.

12092019

3 Commenti

  1. Ok. Tagliare gli alberi per cosa ? Per ampliare la struttura con soldi destinati altrove ormai da anni ?

Comments are closed.