SARONNO – “Capisco lo sgomento della comunità nell’apprendere la notizia di quanto accaduto ma si tratta di un caso che non rappresenta la situazione della sanità o dell’ospedale di Saronno. E’ un caso che è stato individuato e su cui ci saranno tutti gli accertamenti del caso perchè i controlli e il monitoraggio per prevenire queste situazioni ci sono”.

Sono le parole di Eugenio Porfido direttore generale dell’Asst Valle Olona di cui fa parte l’ospedale di Saronno con cui commenta la vicenda di corruzione dell’obitorio di Saronno per la quale i carabinieri della compagnia cittadina hanno dato esecuzione ieri mattina lunedì 28 novembre 10 misure cautelare tra cui due arresti.

“Sono episodi gravi che non dovrebbero accadere ma che non devono far dimentare il lavoro e l’impegno di chi all’interno della sanità fa il proprio lavoro con spirito di servizio e serietà. E’ importante che ci siano i controlli, e in questo caso hanno dato dei risultati, proprio per intervenire. E’ successo nel 2020 con la vicenda che ha coinvolto la farmacia del presidio di Saronno ed ora con l’obitorio”.

L’INTERA VICENDA

CINQUANTA EURO PER RIVESTIRE UNA SALMA

COINVOLTI ANCHE DUE MEDICI DI FAMIGLIA

SARONNO POINT: “PARLIAMO DELLE ECCELLENZE NON DI VIGLIACCHERIA”


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione

3 Commenti

  1. La sanita’ by Regione ha depauperato negli anni il nostro ospedale. Travolto prima dal caso “omicidi in corsia” e oggi di nuovo alle cronache x questa indagine…
    Quello che e’ stato un’eccellenza utile a 200.000 persone, oggi e’ ridotto molto male

  2. dopo lo scandalo pronto soccorso,farmacia,ora obitorio sig Porfido non crede sia ora di farsi da parte ?

  3. Dagli omicidi in corsia,alla farmacia dell’ospedale ,caso cappellano e adesso obitorio un bel posticino .

Comments are closed.