CERIANO LAGHETTO – “Questo è, o forse meglio dire era, il regno incontrastato del tritone crestato, della rana di Lataste e della spaventosa, ma innocua, natrice dal collare. Ora presso questa preziosa zona umida neanche gli esseri umani, normali, possono transitarci: il rischio che uno spacciatore magrebino con mannaia spunti fuori dai cespugli è concreto. Ora gli stagni ospitano i rifiuti e i bisogni fisiologici di pusher e tossicodipendenti”. Questo l’amaro commento del vicesindaco cerianese, Dante Cattaneo, dopo l’ultimo sopralluogo nelle “aree umide” del Parco delle Groane e nei boschi della zona con la polizia locale di Ceriano Laghetto ed agenti anche da Saronno.

“Che tristezza – prosegue Cattaneo – Ma ancor più triste è chi passa di qui e si volta dall’altra parte, facendo spallucce. Non appena il meteo migliorerà, torneremo noi a ripulire questa feccia”. In programma, appena il tempo lo consentirà, un intervento di radicale pulizia.

26112019

16 Commenti

  1. Questa versione del “Dante Naturalista” da un paio di settimane fa specie: non è che qualcuno ambisce alla poltrona di presidenza del Parco delle Groane?

  2. Vi preghiamo tutti in coro… ci fate il piacere di non mettere più foto con il faccione di Dante!!!

  3. Ex sindaco fin che ci saranno tossico dipendenti ci sarà lo spaccio. Lei si farà una foto ( a quante siamo arrivate 20? ) non è cambiato e non cambierà nulla. Solo altri articoli
    Leggo come al solito magrebino…. nel caso se lo spacciatore è Italiano va bene? Se olandese?
    Lei pensa che alcune persone si drogano perchè lo spacciatore è magrebino? o perchè ci sono “altri problemi”. Se no tanto vale venderla su amazon… così almeno il boschetto resta indisturbato

  4. A schifiu finiu!!!

    Beh dire magrebino Nell articolo non è sbagliato, magrebino si riferisce a quella parte del nord Africa dove provengono questi signori..
    Detto ciò, il problema in cui si parla Dell articolo pare la pulizia del parco e questo che tu sia di destra o di sinistra ti deve riguardare 1) se hai un minimo di cuore 2) rispetto per la natura prima di ogni cosa.
    Comunque rivolgendomi all ultimo commento
    LEI HA LA RISPOSTA ALLA DOMANDA “PERCHÉ LE PERSONE SI DROGANO?” se fosse così lei è un luminare, è più avanti di tutti….

  5. Basta Dante. Capisco l’ecologia ma lui ci deve parlare dei 225.000 euro che deve restituire per aver tirato troppo la corda per il cogeneratore.
    La cosa ridicola e ‘ che aveva indetto un referendum su come spendere i molti soldi che sarebbero arrivati in comune a Ceriano.
    Ora invece ogni giorno si inventa qualcosa per sviare dal problema principale, come rendere i soldi incassati e probabilmente già spesi.

  6. Ma senza gli articoli su Dante, i piddini qui sopra cosa farebbero tutto il giorno??

  7. Ma prendere uno spazzino in più e mandarlo nel parco non converrebbe al comune piuttosto che mandare sempre il vicesindaco?

    • @libero.it

      Hai detto un assoluta banale verit’round.
      Ma poi come fa a mostrarsi come il salvatore che scende dal bianco cavallo…

      Se venisse pulito sistematicamente, da personale specializzato, non e’ piu’ un momento di propaganda alla sua persona. Sarebbe solo un parchetto piu’ pulito.

    • Politici con la p minuscola, tipo quelli che non si fanno le foto ogni 2 giorni e lavorano sodo?

Comments are closed.