ROMA – A margine dell’assemblea nazionale dello scorso fine settimana, Italia viva inizia ad organizzarsi sul territorio. Sono stati infatti individuati i responsabili provinciali del partito fondato da Matteo Renzi; iniziativa che precede l’apertura delle sedi locali: l’incarico di coordinatore provinciale di Varese è stato affidato ad Annalisa Renoldi, saronnese e già vicesindaco di Saronno, e stretta collaboratrice dell’onorevole saronnese Gianfranco Librandi. Al suo fianco Giuseppe Licata, sindaco di Lozza e consigliere provinciale, anche lui presente all’assemblea saronnese al pari dello storico renziano saronnese Alberto Paleardi.

Alla convention, Renzi ha annunciato l’apertura, in prima battuta, di 100 sedi su tutto il territorio italiano. Il 22 febbraio si terrà l’assemblea statutaria del partito, ulteriore occasione di incontro per sostenitori e simpatizzanti.

(foto archivio)

03022020

12 Commenti

  1. Siamo apposto! Librandi, Renoldi e Paleardi tre voti sicuri per I.V., il resto è pari a zero.

  2. Si materializza a Saronno il progetto dì Renzi un centro che raccoglie ex di forza Italia e i piddini di centro destra.Nulla di nuovo sotto il cielo. Renzi non è mai stato di sinistra e la sua politica è andata contro i lavoratori e chi osa mettere in discussione i voleri del capitale.

  3. Dovete entrare in ogni discussione , creare movimento , farvi vedere ! rivitalizzare una una politica stanca e senza più attributi ! Fatevi notare ,alzate la voce , insomma fate qualcosa!

Comments are closed.