SARONNO – Terza iniziativa contro la decisione dell’Amministrazione comunale di rendere la sosta a pagamento in piazza dei Mercanti. La nuova manifestazione, dopo le due organizzate a novembre e dicembre, è prevista domani sabato 22 febbraio con iniziato dalle 15.30 in avanti.

Con il tam tam su internet, ed in particolare tramite i social network, sono state rese note le motivazioni dell’iniziativa denominata “Riprendiamoci piazza Rossa (nome con cui è comunemente nota piazza dei Mercanti”: “Perché piazza Rossa? Nell’estate 2019 la giunta leghista di Saronno ha deciso di rendere piazza Rossa (che, tra le altre cose, è sempre stata un parcheggio libero) un parcheggio a pagamento: la pavimentazione della piazza è stata ricostruita, tutti i graffiti sono stati cancellati e sono comparse le classiche strisce blu dei parcheggi a pagamento; nient’altro che l’ennesima messa a profitto di una zona della città, che si cerca di far passare come semplice ammodernamento. Piazza Rossa è sempre stata un luogo di passaggio e d’incontro per generazioni di persone che in modo spontaneo e libero l’hanno resa viva. In questo luogo sono state, e vengono organizzate centinaia di feste e di momenti d’incontro che hanno basato la loro forza sull’idea che la piazza è uno spazio libero che ognuno vive a suo modo senza bisogno di imposizioni o controlli. Tutto questo viene rifiutato e negato dall’esplicito tentativo della giunta di cancellare le tracce della cultura cittadina che ha vissuto la piazza, rendendone formalmente illegale l’uso libero come luogo di incontro, di festa e soprattutto di libera aggregazione, socialità e cultura”.

21022020

7 Commenti

  1. A pagamento solo per i NON SARONNESI…

    Ma tra i Telos, qualcuno di Saronno ci sarà? O siete tutti di Caronno Pertusella, Ceriano Laghetto, Rovello Porro e Origgio?

    Chiedo per un amico

  2. in quella piazza non c’è traccia di cultura: è un parcheggio. Se deve essere a pagamento che lo sia per tutti

  3. Certamente positiva l’iniziativa dell’Amministrazione; spero di trovare la Piazza in ordine e pulita, prima era un casino!

  4. Scelta discutibile sul parcheggio a pagamento ma comunque legale.
    Se ci ha suonato e dipinto il Leoncavallo e le Feststorie varie per Fasto e Jaio appartengono solo al vs album dei ricordi.
    Fatevene una ragione, le cose cambiano

    • Festoria non era per Fauso e Iaio ma per quattro ragazzi saronnesi morti in un incidente d’auto (più un altro ragazzo da fuori, mi pare Caronno, ma potrei sbagliare). Se la sua ignoranza dei fatti la porta a scrivere solenni scemenze si faccia carico della sua pochezza e la sopporti cristianamente. ma eviti di dire ciò che non sa. e che probabilmente non può capire.

  5. Ma quando andate in giro non vedete i parcheggi a pagamento per i turisti e gratis per i residenti? (Basta andare in Liguria eh).
    E qui è lo stesso per la stazione!!!!!
    Svegliatevi, rassegnatevi e soprattutto viaggiate, che forse vi si apre il cervello! Sempre che ci sia.

Comments are closed.