SARONNO – “Oggi termina un anno scolastico del tutto particolare, che mai ci saremmo aspettati e che nessuno avrebbe mai immaginato.
Un anno impegnativo, faticoso che ha messo soprattutto il mondo scolastico a dura prova”.

Sono la parole del sindaco di Solaro Nilde Moretti che parla in scuola in occasione dell’ultimo giorno dell’anno scolastico.

La didattica a distanza è stata una scelta obbligata a seguito dell’emergenza, ma che ha visto fin da subito profonde limitazioni. Ragazzi in difficoltà per mancanza di attrezzature adeguate è stata solo la punta di un iceberg. Altri gli scogli da superare: i più fragili in difficoltà a rimanere il passo e famiglie provate per la complicata sfida di conciliare video lezioni con lavoro e smartworking.

È in questo contesto che si inseriscono i miei più sentiti ringraziamenti perché nella nostra realtà locale si è riusciti a fronteggiare la situazione a mio avviso in modo positivo. Ringrazio il dirigente scolastico per aver coordinato e fatto da collante fronteggiando avversità e qualche volta anche critiche. Il corpo docenti, per aver saputo adattarsi velocemente stravolgendo il proprio metodo di lavoro, consolidato nel tempo, per rimanere a fianco dei propri alunni. Gli educatori, preparati e qualificati, sempre a disposizione e in prima linea, vicini alle famiglie anche in momenti difficili come questo.

Il mio ringraziamento è davvero sincero per non avere lasciato indietro nessuno, innumerevoli gli sforzi per coinvolgere chi non aveva le stesse opportunità dei compagni.Spero che i miei ringraziamenti possano giungere a tutto il personale, con l’augurio che la ripresa, ancora avvolta nell’incertezza, possa essere serena e consentire ai nostri ragazzi di fare scuola in presenza e in sicurezza coltivando le relazioni sociali e le amicizie.

Il mio ultimo pensiero va alle famiglie che si sono trovate in un periodo così denso di nuove prove cercando di fare il meglio per i propri figli, ai genitori ma anche ai nonni che hanno cercato di supportare in questo periodo i propri nipoti.

A tutte le categorie citate, il mio più sincero in bocca al lupo per quanto ci aspetterà.

7 Commenti

  1. ma se stando a qualcuno tutti fuggono nelle varie bengodi confinanti che avrà ringraziato? … i tetti, le luci

Comments are closed.