LIMBIATE – Nel tardo pomeriggio di lunedì 27 luglio, grande mobilitazione davanti alla Villa Bianca di Limbiate per un incidente che ha visto il ferimento di quattro persone.

In base ai rilievi effettuati dalla polizia locale, la dinamica è abbastanza chiara: il 18enne limbiatese, neopatentato, a bordo della sua Alfa Romeo stava percorrendo la via Verdi in direzione di via Cairoli e, arrivato allo stop dell’incrocio, non si è fermato, andando così a centrare la Wolkswagen Golf che arrivava da via Cairoli, con direzione via Oberdan. Nell’abitacolo di quest’ultima auto, oltre al conducente, c’erano altri passeggeri, che rimanevano feriti nell’impatto.

Sul posto si portavano un’automedica e tre ambulanze, le quali trasportavano i feriti (i due conducenti delle vetture e due passeggeri della Golf) nei presidi ospedalieri di Garbagnate e di Saronno per le cure: guariranno tutti in dieci giorni. Il conducente della Golf, 36enne limbiatese, è stato sanzionato con 80 euro di multa e una decurtazione di cinque punti sulla patente di guida perché non indossava la cintura di sicurezza: andava così a sbattere con il volto e si procurava un trauma facciale.

E’ di venti giorni, invece, la prognosi di guarigione per l’anziana limbiatese investita martedì in via Casati da una Wolkswagen condotta da un 70enne di Desio e trasportata all’ospedale di Garbagnate dalla Croce D’Argento.
30072020