SARONNO / VARESE / BUSTO ARSIZIO / GALLARATE – I numeri della provincia di Varese superano i 180 contagi nella sola giornata di ieri che coinvolgono le città di Busto Arsizio e Varese, che rispettivamente vedono +18 positivi a Coronavirus e +13.
Saronno si mantiene sotto la decina (+9), così come Gallarate, che registra 6 contagi nella giornata di ieri.

Ecco i contagi totali da inizio pandemia (tra parentesi i dati di ieri per un confronto):

Saronno: 2.662 (2.653)

Caronno Pertusella: 1.177

Uboldo 656

Gerenzano: 754

Tradate: 1.182 (1.180)

Varese: 4.570 (4.557)

Busto Arsizio 5.188 (5.170)

Gallarate 3.184 (3.178)

Malnate 1.208 (1.198)

Nel Comasco:

Turate 639 (637)

Mozzate 631 (630)

Lomazzo 655 (650)

In Brianza:

Limbiate 2.579

Cesano Maderno 2.424 (2.421)

Cogliate 612

Ceriano Laghetto 432

Lazzate 516 (512)

Misinto 373

Monza 7.226 (7.211)

Desio 2.684 (2.678)

Seregno 2.674 (2.669)

Lissone 2.771 (2.765)

Brugherio 2.031 (2.027)

Giussano 1.688 (1.685)

 

Pochi i casi nelle Groane fra Limbiate, Cesano Maderno, Cogliate, Lazzate, Misinto e Ceriano Laghetto. Pochi casi a Tradate, dove la pandemia rallenta. Nella bassa comasca casi positivi a Turate, Mozzate e Lomazzo.

Nella giornata d ieri i numeri di nuovi contagi da coronavirus sono ancora particolarmente significativi in provincia di Varese, che restano fra i più alti della Lombardia seppur in forte calo da ieri (comunque, +181 casi) mentre il Comasco si attesta a +135. Scende la Brianza, +74.

In Lombardia fronte di 13.356 tamponi effettuati sono 1.431 i nuovi positivi (10,7 per cento). I guariti e dimessi sono 4.717. I deceduti sono +62. Questi i dati diffusi nel tardo pomeriggio da Regione Lombardia e riferiti alle rilevazioni odierne.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto: i vaccini anti-covid arrivano all’ospedale Niguarda. )

11012021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.