SARONNO – Sacchetti della spazzatura, laterizi, rifiuti domestici, buste dei fast food e persino qualche ingombrante. E’ lo spettacolo che si vede “correre” dietro al finestrino percorrendo la tangenzialina che collega Saronno a Solaro, Ceriano Laghetto e il Comasco.

L’arteria corre in mezzo ai campi e di notte, con le piazzole isolate, si presta ad essere teatro di abbandoni di rifiuti indesiderati. Di giorno però i rifiuti danno “bella mostra” di sé a tutti gli automobilisti di passaggio rappresentando un biglietto da visita non proprio invidiabile per chi entra ed esce dalla città di Saronno. A segnalare il problema diversi abitanti della Cassina Ferrara la frazione che corre parallela all’arteria e che utilizzano quotidianamente la tangenzialina. La strada è condivisa tra il comune di Ceriano Laghetto, Saronno e la provincia di Como che con compentenze diverse dovrebbero occuparsi pulizia e manutezione. “In passato ci sono stati interventi di pulizia sollecitati più volte dall’Amministrazione di Saronno ma da troppi mesi questo spazio è stato dimenticato”.

Effettivamente la situazione era arrivata ad essere talmente critica che l’ex sindaco di Ceriano Dante Cattaneo aveva più volte pulito l’arteria con la polizia locale mentre l’ex assessore all’Ambiente Gianpietro Guaglianone aveva con il primo cittadino di Ceriano Laghetto Roberto Crippa, a colpiti di solleciti e lettere, ottenuto alcuni interventi straordinari dalla provincia di Como.

3 Commenti

  1. Queso succede in Italia, dove gli incivili abbondano. Non c’è niente di meglio di una bella strada isolata e a volte poco frequentata. Del resto anche prima di farla era stato ampiamente prevista ma del resto è sempre necessario cementificare e spezzare il pochissimo verde rimasto. Ora la soluzione è solo una… telecamere. Andavano messe come obbligo per la realizzazione della strada.

  2. Non scriviamo sciocchezze ! Questa é l’immagine dell’italiano ignorante e di ignoranza ne circola troppa.
    Telecamere, sono due anni che scaricano monnezza sulla tangenzialina.

  3. Sveglia Airoldi! Sveglia Casali! A Saronno non esistono solo i parchi. I problemi ambientali sono di ben altra natura e devono essere risolti rapidamente. Ma ho forti dubbi che abbiate la capacità di farlo. Povera la mia Saronno: in quali mani è finita!

Comments are closed.