TRADATE – Fa ancora troppo freddo per spegnere il riscaldamento di casa, il sindaco di Tradate Giuseppe Bascialla l‘ha messo anche nero su bianco.

Il sindaco, in ragione del fatto che le previsioni meteorologiche dei prossimi giorni ipotizzano il perdurare di condizioni atmosferiche con temperature al di sotto della media stagionale, ha emesso l’ordinanza numero 138 del 2021 che autorizza fino al 30 aprile 2021 la proroga dell’accensione degli impianti di riscaldamento – sia pubblici che privati – a condizione che la temperatura esterna non superi i 18 gradi centigradi.

L’accensione degli impianti è facoltativa e la durata giornaliera del loro funzionamento deve comunque essere contenuta in un massimo di 7 ore. Si precisa altresì che dal 15 ottobre al 15 aprile le ore giornaliere di funzionamento degli impianti possono invece essere al massimo 14.

(foto: per ora a Tradate i caloriferi restano accesi a causa delle temperature di un aprile nel quale le medie sono più basse rispetto agli anni scorsi)

15042021

5 Commenti

  1. L’amministratore Galli ha chiuso e gli anziani rimangono al freddo. Sindaco Airoldi anche in questa occasione hai mancato. Dimissioni.

    • Ma gli amministratori di condominio vivono su un’altro pianeta?? Ci vuole tutta. Le temperarute sono invernali.

  2. non serve alcuna autorizzazione se le condizioni climatiche giustificano l’accensione degli impianti purché non oltre le sette ore al giorno (art. 9, comma 2 e 3 del DPR 413 delb1993. In tal caso, ciò è possibile senza un’ordinanza del Sindaco.

Comments are closed.