SARONNO – Teleriscaldamento in arrivo al quartiere Prealpi: ad informare della novità l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Novella Ciceroni, parlando l’altra sera alla commissione comunale Opere ed innovazioni, riunita online. Al progettista del complesso scolastico “Rodari” di via Toti, dove verrà completamente ricostruito l’attuale plesso delle elementari, è stato chiesto di inserire anche la realizzazione di una centrale termica, che sarà anche impianto di cogenerazione dunque in grado di produrre calore ed energia, con le quali si riscalderanno i plessi pubblici presenti nel quartiere e, l’ipotesi è questa, anche i condomini limitrofi, che potranno beneficiare di questo servizio.

Una iniziativa che sarebbe a costo zero per le casse comunali, se ne occuperebbe un privato che poi rientrerebbe della spesa vendendo appunto il servizio alle utenze private in zona. Iniziativa dall’alta valenza ecologica, visto che gli impianti di cogenerazione consentono risparmi ed evitano emissioni di sostanze nocive nell’aria.

Non si andrà ad intaccare il budget di 5 milioni di euro (4 milioni a carico del Ministero dell’Istruzione ed 1 del Comune) per ricostruire il plesso della Rodari, dove troverà posto anche un auditorium ed un palasport. Avvio dei lavori previsto in autunno.

10062021

4 Commenti

  1. Sarà veramente a costo zero l’operazione oppure qualcuno in futuro ne pagherà le conseguenze?
    Questa moda di fare le cose a costo zero, perché tanto paga il privato, e di dare in gestione i servizi secondo me ci sta rendendo sempre più dipendenti da privati.

    In questo caso il privato che poi gestirà avrà il monopolio del riscaldamento di tutto il quartiere.

    Siamo sicuri che il quartiere vuole questo?

    • iL privato al massimo avrebbe monopolio del teleriscaldamento non del riscaldamento di tutto il quartiere…c’è una bella differenza!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.