SARONNO – Oggi è Luciano Silighini responsabile della comunicazione di Con Saronno, a rispondere alle domande di “Come va Saronno?” il momento di riflessione e analisi lanciato da ilSaronno nel periodo estivo per fare il punto della situazione degli ultimi mesi in città e delle priorità per la ripartenza.

Ecco le risposte alle 5 domande

Due cose per cui Saronno merita un plauso in questo 2021 e due cose per cui la rimanderesti a settembre
Saronno ha dimostrato che il cambio di amministrazione ha fatto bene all’intera città. Sono nati nuovi stimoli e voglia di fare. L’idea di “Sindaco chiuso nel palazzo” è sparita e abbiamo visto Airoldi “Sindaco cittadino” tra la gente. Ho percepito una collaborazione reale tra Comune e iniziative cittadine. Questo vale un applauso. Rimandata a settembre solo per vedere come il paesaggio tra “smart working” e “in presenza” del Consiglio comunale possa amalgamare di più le varie anime della maggioranza

L’Amministrazione e il consiglio comunale usciti dall’ultima tornata elettorale lavorano a pieno regime. In questi mesi non sono mancati gli scontri, le crisi e i colpi di scena. Quali sono state le sorprese, quali i punti di forza e quelli di debolezza?
Sorprese le hanno avute i detrattori che hanno assistito a come la dialettica e il rispetto alla base dei rapporti umani possa far superare anche i momenti difficili. Diciamo che le urla e gli sgarri tra Sindaco e Assessori non appartiene a questa giunta. Si parla anche a toni alti ma alla base c’è la volontà di fare bene per la città e questo il vero collante. Sorprese sono queste..per gli altri.. Le debolezze sono quelle normali di una giunta multicolore ma ripeto, rispettosa di ogni differenza e unita dal voler fare il bene per i saronnesi

Le sfide di quest’inizio estate sono state l’ospedale, con la riforma sanitaria in corso, la sicurezza e la ripartenza post Covid… come si è mossa Saronno?
Saronno sull’ospedale sta viaggiando seguendo l’iter corretto rapportandosi con la regione e gli enti preposti. Emergenza Covid ben coordinata dal sindaco che finalmente comunica dati e azioni. Il centro vaccinale è un orgoglio cittadino nonostante le critiche sterili di una Lega della Padania o come si chiama oggi che trova ogni modo per esternare comunicati che spesso a me fanno sorridere o riempire il cuore di tristezza.

Cosa inseriresti tra le priorità dell’agenda cittadina a settembre?
Cultura cultura e cultura!! Dalle grandi doti dei nostri cittadini, dall’estro dei molti talenti saronnesi può ripartire la città ed entrare nell’Olimpo delle eccellenze lombarde

Recovery fund: l’Amministrazione è al lavoro per ottenere fondi per rilanciare la città: su cosa si dovrebbe investire nel lungo periodo?
Vedi sopra… Saronno città di arte e cultura. Investiamo li e aiutiamo i nostri cittadini dando spazi per esaltare le nostre eccellenze culturali

Le domande sono rivolte a tutte le forze politiche presenti in città, a partire da quelle che siedono in consiglio comunale. Potranno rispondere davvero tutti: capigruppo, segretari, consiglieri, candidati, ex e interessati alla politica saronnese. Le risposte verranno pubblicate a partire dal 26 luglio su ilSaronno nella sezione politica (le troverete tutte qui).

14 Commenti

  1. Constato con piacere che Silighini ha capito che il centro sinistra e’ meglio delle sue ex frequentazioni passate della destra piu’ nera!

    • Se ne accorgerà presto della mannaia culturale comunista quando riterrà di poter operare come spirito libero artistico

  2. “Ho percepito una collaborazione reale tra Comune e iniziative cittadine”

    Ma con precisione quali iniziative cittadine ci sarebbero state?

  3. Che posa fotografica all’avanguardia. nemmeno Richard Avedon avrebbe fatto meglio. Più la guardo e più questa posa mi sconvolge.. Incredibile!

Comments are closed.