SARONNO – Via Bocciaccio, via Antici e via Tommaseo: sono alcune delle arterie in cui negli ultimi giorni sono state prese di mira le auto in sosta.

Il copione è sempre lo stesso. Una o più persone, in genere c’è anche un palo, armate di un oggetto contundente (un attrezzo da cantiere o banalmente un sasso) mandando in frantumi con un colpo secco il finestrino dal lato passeggero di un’auto in sosta.

Assolutamente causuale anche la scelta dei parcheggi in cui colpire anche se ovviamente i blitz sono più frequenti nelle aree defilate con meno passaggio

Non ci sono discriminanti anche sul tipo di auto. Vengono colpiti in egual misura suv o utilitarie. Soprattutto vengono passate al setaccio quelle auto in cui si intravedono, malgrado il ghiaccio e la brina, oggetti e monetine nel cruscotto o nel portaoggetti.

Ed è proprio questo il primo passaggio: evitati i vetri, l’auto viene aperta e viene messa a soqquadro. Sparisce tutto quello possa avere un valore. Monetine, sigarette a volte persino le caramelle.

Sono molti i saronnesi, ma negli ultimi giorni episodi analoghi sono avvenuti anche nel Saronnese tra Uboldo, Gerenzano ed Origgio, che si sono ritrovati con il finestrino da sostituire e con una denuncia da presentare ai carabinieri magari per un valore di poche decine di euro di sigarette e spiccioli.

4 Commenti

  1. Che a Saronno la sicurezza sia inesistente è ormai un dato di fatto incontrovertibile visto che a Saronno il sindaco non esiste anche questo è un dato di fatto conclamato.

Comments are closed.