x

x

SARONNO – Il centro vaccinale di via Parini ha chiuso la sua attività all’inizio di marzo e ieri il sindaco Augusto Airoldi e l’Amministrazione comunale hanno riunito in Municipio i protagonisti “di quella che è stata una vera e propria maratona nell’emergenza per un ringraziamento corale” dicono dal Comune.

Tutti i numeri di via Parini

Sono numeri impressionanti quelli letti dal coordinatore di Medici Insubria Emanuele Monti per riassumere l’attività dell’hub in poco meno di due anni: 178.322 vaccinazioni anticovid effettuate (di cui 3.838 domiciliari), 109.069 vaccinati con almeno una dose, 400 persone coinvolte nel funzionamento del centro (90 medici, di cui 20 volontari, 25 infermieri, 25 amministrativi, 230 volontari, 9 agenti di Polizia locale).

Un’ottima macchina organizzativa e la posizione strategica dell’hub, che ha richiamato cittadini di tre diverse Ats (Insubria, Città Metropolitana e Brianza), hanno fatto sì che il centro vaccinale saronnese sia stato riconosciuto tra quelli più attivi e con prenotazioni mantenute più a lungo rispetto ad altri. L’appuntamento di ieri è stato l’occasione per il sindaco Airoldi di ringraziare tutti coloro che hanno permesso questo piccolo miracolo, che hanno offerto un servizio fondamentale in piena emergenza, che hanno saputo dare risposte, assistenza e accoglienza ed essere un punto di riferimento in lunghi mesi di buio. “Grazie anche alle associazioni che hanno rinunciato agli spazi alla Pizzigoni per l’allestimento delle linee vaccinali, agli uffici comunali per il grande lavoro di preparazione e manutenzione, ai cittadini saronnesi” concludono dall’ente locale.

16032023

9 Commenti

  1. Finalmente i cittadini saronnesi non dovranno più pagare per l’hub che è servito nella stragrande maggioranza ai non saronnesi.

  2. Grazie Sindaco, amministrazione e a tutti quelli che hanno reso possibile questo servizio, gestito con tanta cura

  3. Bilancio vincente!!! …. ma quanto è costato questo hub ai cittadini saronnesi per consentire anche ai pazienti di fuori saronno di venire qui a vaccinarsi, mentre i saronnesi sono dovuti andare a decine di kilometri di distanza a vaccinarsi?

    • Commento che si commenta da se, in ogni caso si rivolga a regione Lombardia per la gestione delle prenotazioni

  4. Ottimo lavoro e grazie a tutti gli operatori sanitari e volontari che hanno permesso l’apertura e il funzionamento di questo hub vaccinale.
    Ora però ricordiamoci di togliere tutti i cartelloni indicatori dell’hub, sparsi e appesi un po’ ovunque in Saronno.

Comments are closed.