SARONNO – I tifosi del Fronte ribelle, organizzazione dei supporter del Fbc Saronno, hanno commemorato mercoledì sera la figura di Nino Biffi, sottotenente dell’Esercito scomparso durante la Grande guerra, nel 1915. Nino, medaglia di bronzo al valor militare, era stato primo capitano del Fbc Saronno.

Il gruppo di saronnesi, sotto la pioggia, si è ritrovato all’ingresso della via dedicata all’eroe saronnese, via Biffi appunto, per depositare un mazzo di fiori biancoceleste ed esporre uno striscione con la frase “28 ottobre 2015, 100 anni. Nino Biffi presente”. Già in passato il Fronte ribelle aveva ricordato il primo capitano della compagine saronnese, con altre iniziative, sia in via Biffi che al cimitero maggiore cittadino, dove è sepolto. Partito per la Prima guerra mondiale, morì il 28 ottobre 1915, a vent’anni, sul Monte Sabotino. Per il suo coraggio venne quindi insignito della medaglia al valore alla memoria.

(foto: striscione e mazzo di fiori esposti in via Biffi mercoledì sera)

29102015

2 COMMENTI

  1. Da vecchio tifoso del glorioso FBC Saronno mi associo commosso al ricordo del valoroso caduto e primo capitano della squadra biancoceleste.
    È bello ricordare il caro Nino Biffi con quanto è stato scritto per Lui cento anni fa:”…sui confini che Dio segnò – con fede ed ardore – colpito da piombo nemico – immolava – per la più grande Italia- affetti, sogni, gioventù”.

Comments are closed.