http://www.agenziablitz.com/

CERIANO LAGHETTO – SARONNO “Hanno posizionato, nottetempo, una serie di sassi, anche di notevoli dimensioni, in modo da creare una barriera lungo tutta la carreggiata della nuova strada provinciale che porta a Pedemontana. C’è chi li definisce imbecilli, chi vandali: per me sono solo delinquenti e potenziali assassini! Spero siano identificati. Grazie ai cittadini intervenuti, per primi, a liberare la strada: avete probabilmente salvato delle vite umane!”.

E’ il commento che Dante Cattaneo sindaco di Ceriano Laghetto ha condiviso nelle ultime ore sulla propria pagina Facebook. Il riferimento è a quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica quando due giovani saronnesi si sono accorti, dopo aver forato la gomma della propria auto, che al centro della tangenzialina che collega Ceriano Laghetto a Rovello Porro erano stati posizionati tombini metallici e sassi. I ragazzi hanno ripulito la sede stradale ma resta la preoccupazione per un vandalismo che avrebbe potuto avere conseguenze ben più pesanti.

01112017

3 COMMENTI

  1. Ci vogliono pene esemplari e non importa se hanno 16 o 17 anni, vanno puniti severamente per spaventare tutti gli altri che hanno le stesse velleità.

  2. Ha ragione il sindaco, magari chi ha fatto questa “bravata” non ha pensato alle possibili fatali conseguenze.
    Chiunque sia stato si deve ritenere fortunato perchè in caso di incidente mortale le indagini lo avrebbero scovato/i…e poi vallo a spiegare a famiglie e giudici.

    Accendete il cervello.

  3. Non parliamo di bravate. È tentato omicidio! Anche un bambino è in grado di capire la gravità di questo gesto. Telecamere per identificarli e punirli?

Comments are closed.