MOZZATE – Spacciava droga e si era fatto saldare il conto con un “Gratta e vinci”: questa la singolare modalità di pagamento accettata da un pusher arrestato ieri mattina dai carabinieri alle porte del Saronnese. Il fermo ha fatto seguito ad una attività di pedinamento ed appostamento, tramite le quali i militari a Mozzate hanno sorpreso un italiano del posto, di 51 anni, nel momento in cui in via Ronchi stava cedendo una dosa da 0.3 grammi di cocaina ad un cliente. Valore 30 euro, pagati dall’interessato tramite un “Gratta e vinci”… vincente, e che dava diritto all’incasso di quella somma.

In possesso del mozzatese, sottoposto a perquisizione personale e dell’auto, sono stati trovati altri 0.22 grammi che aveva nel portafogli. Trovati, sul mezzo, anche 27 grammi di mannite, uno zucchero con proprietà lassative che spesso viene usato per tagliare la droga. L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari, deve rispondere di detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio.

(foto archivio: precedente sequestro di cocaina)

14112018