critiche e le battute dei saronnesi SARONNO – Le sulla ciclabile rossa di via Reina fanno infuriare il sindaco Luciano Porro che ribatte con forza ad ogni critica:”In ogni città e piste ciclabili sono colorate di rosso per renderle visibili, mi chiedo come si possa sostenere che a Saronno sono state colorate per motivi politici. E’ assurdo anche solo immaginarlo”. E rincara:”Come si può accostare la vittoria di Bersani alle primarie ad un intervento stradale programmato da mesi e che si è concretizzato all’indomani di un evento politico. Sono assurdità che non si dovrebbero nemmeno pensare figuriamoci dichiarare”.

Nel frattempo l’intervento di “colorazione” prosegue: la fascia rossa è arrivata fino alla fine di via San Michele, su entrambi i lati. Stamattina gli operai comunali hanno completato l’opera aggiungendo le sagome bianche dei pedoni

8 Commenti

  1. E le altre vie ciclabili, rosse di Saronno, dove sono?
    Del resto, lo stesso sindaco è sinergico, maglioncino rosso! natalizio?

  2. E poi con i tempi che corrono, tutti vedono nero, almeno il sindaco diversica.

  3. Quanto dichiarato dal Sig. Sindaco mi lascia un po’ perplesso, non tanto per il colore rosso (che apprezzo per l’elevata visibilità) ma per la totale assenza di determinate caratteristiche necessarie a definire un tratto di strada come “pista ciclabile”.
    Le piste ciclabili su corsia riservata dovrebbero avere delle caratteristiche ben definite… innanzitutto posizionate al lato destro del senso di marcia della strada, larghezza almeno 1,50mt (se ciclabile a senso unico, 1,25mt per senso di marcia se a doppio senso), delimitate con 2 strisce longitudinali (una bianca e una gialla di misura maggiorata) accompagnate da adeguata segnaletica verticale; questa “ciclabile” non rispecchia alcuna di queste caratteristiche…. ed infatti manca qualsiasi indicazione stradale di pista ciclabile.. e secondo me non verranno messe….. pena la responsabilità del Comune in caso di incidente.

    John Doe

    p.s. uso la bicicletta quotidianamente per i miei spostamenti…

  4. Neanche io vedo altre piste ciclabili o pedonali così rosse in città. Soprattutto, però, guardando le foto mi chiedo che senso abbiano tutte quelle sagome bianche davanti alle strisce pedonali.
    Mi è chiaro l’uso del percorso pedonale e delle zebre: gli omini cosa dovrebbero aggiungere?
    Ciocchina

  5. si ma i residenti di Via San Michele ora dove parcheggeranno? E i clienti del bar? Magari converrebbe pensarci due volte prima di fare queste boiate (tipo due lati di ciclabile in una via lunga 300 metri…)…e oggi il vigile che girava pronto a far multe…patetico!!!

  6. non sono piste ciclabili, sono solo pedonali come dimostra la segnaletica orizzontale. Non possono essere ciclabili o miste viste le prescrizioni del DM 557 del 30/11/1999 che prevede larghezze ben superiori a quelle tracciate. Il Sig. Sindaco ci dovrebbe spiegare perché si sono buttati soldi pubblici per dipingere di rosso una pista pedonale, forse per ribadire la nostra unicità?

  7. i clienti del bar la smetteranno di parcheggiare in doppia fila a motore acceso, impedendo inoltre il passaggio di pedoni, bici, altre auto. Il quartiere è ostaggio del barista e dei suoi clienti, lo sapete, vero?

Comments are closed.